Giusy Ferreri parteciperà al prossimo Sanremo con due brani che puntano a rilanciarne la carriera , ma non era presente in occasione della celebre fotografia di gruppo per Tv Sorrisi&Canzoni, corrispondente al primo pre ascolto dei brani per la stampa di settore, e da qualche settimana si parla dei problemi familiari che stanno condizionando la sua partecipazione attiva al prossimo Festival, che partirà a metà febbraio e di cui ieri è stato annunciato il primo ospite ufficiale a livello internazionale, il belga Stromae. Il padre di Giusy Ferreri ha infatti gravi problemi di salute che, come dice lei, non impediranno la partecipazione al Festival, ma certamente limiteranno molto l'intensità e il trasporto col quale gareggerà. E' lei stessa a dichiararlo in un'intervista rilasciata a"Chi":

Quello che è successo mi sta distaccando, avrei vissuto il Festival con forte energia e voglia di fare perché, effettivamente, era il momento per me di affrontare un ritorno importante. Ma adesso la testa non è molto concentrata, lo vivrò di passaggio. Solo sul palco mi trasformo: quando parte la musica entro in un’altra dimensione.

Ma gli argomenti affrontati sono anche più leggeri, nonostante queste difficoltà familiari la stiano completamente estraniando da molte cose che le accadono intorno. Ha ad esempio parlato del suo rapporto con il compagno Andrea Bonomo, e dell'eventualità, avendo oltrepassato ampiamente i 30 anni, di mettere al mondo dei bambini. E' una cosa alla quale non pensa, anzi, più passa il tempo "e meno ci penso, non è ancora arrivato l’istinto materno. Però, come ho detto in passato, mi piacerebbe adottare dei figli. Non so se averne dei miei, ma sull’adozione ci avevo già fatto un pensierino, anche prima di questa relazione". Non vuole figli e guai a regalarle dei fiori per corteggiarla o ingraziarsela:

Se me li regalano mi incazzo

Il riverbero del suo passato professionale, l'oramai celebre storia della cassiera improvvisamente trasformatasi in una popstar, forse apripista nella categoria dei concorrenti talent che sono riusciti ad avere un reale successo discografico, lei rivendica quel lavoro all'Esselunga che le permise di essere autonoma ed indipendente nelle sue scelte:

Sono fiera di quella scelta che mi ha permesso di seguire le mie passioni nel tempo libero, in Italia si pensa che uno nasca già attore o cantante.