Non passa un anniversario senza che Giorgia ricordi Alex Baroni, di cui oggi ricorre quello della sua morte, avvenuta a seguito di un incidente motociclistico a Roma il 13 aprile 2002. Qualche mese fa, ad esempio, in occasione dell'anniversario della nascita di Baroni, che di Giorgia fu il compagno, scrisse "in quell'angolo deserto del cuore risuona l'eco delle tue parole delle note di un tempo fermo immobile che non sente ragione e che niente vuol dimenticare, mai". Questa volta, invece, la cantante ha semplicemente voluto condividere un pezzo del testo di "Onde", probabilmente la canzone più nota e amata di Baroni, accompagnandolo con un disegno originale di Daniele Fanella: ""..di quell'onda che arriva e non torna mai.." si legge nel post della cantante.

Il successo del la canzone di Baroni

"Onde" uscì nel 1998, tratto dal secondo album del cantante dal titolo "Quello che voglio", diventando immediatamente un successo di quell'anno e non solo. La canzone, infatti, è tuttora un must per la musica italiana e per quanto riguarda Baroni diede anche il nome a una raccolta destinata all'estero che raccoglieva il meglio dei primi due album del cantante romano (il primo era quello omonimo uscito nel 1997). "Onde" diventa probabilmente il suo più grande successo anche all'estero e la raccolta fece capolino anche nei negozi di Paesi come Paesi Bassi, in Svizzera e in Polonia.

Il significato di Onde

La canzone, scritta dallo stesso Baroni assieme a Galli e Ravasini, ha un testo non esplicito, ma che gioca su una metafora marina per descrivere il crescendo di un amore, come si capisce dai versi: "E sta salendo su il sentimento qui e poi pericolo, aspettami sei tu che come sabbia sei qui con me io sono il mare su di te". Il crescendo dell'amore come quello di un'onda, come conferma anche il ritornello: "Onde, sulle sponde dei tuoi fianchi abbronzati attaccati a me. Onde, più profonde, se ti guardo davvero, che cosa non farei".