Gigi D'Alessio salirà sul palco del Festival di Sanremo a 20 anni dalla sua prima partecipazione. Il cantante napoletano è uno degli ospiti della seconda serata del Festival condotto da Amadeus, che ne è anche direttore artistico. Gigi D'Alessio ha più volte calcato quel palco che per lui è stato fondamentale per la sua carriera: "Devo dire che è una bella soddisfazione tornare al Festival dopo 20 anni dalla mia prima partecipazione, con tanta ansia, tanta paura ma in cerca di un sogno, e questo sogno, devo dire la verità, si è avverato".

La storia di "Non dirgli mai"

Gigi D'Alessio salirà sul palco con "Non dirgli mai", la canzone che, ha detto a Fanpage.it, lo rappresenta di più e che al Festival sarà eseguita "in una versione speciale, arrangiata con la London Symphony Orchestra e che l'orchestra di Sanremo suonerà alla grande". Il cantante ricorda quegli annoi e i suoi primi passi: "Ricordo che avevo già provato a fare Sanremo negli anni precedenti e quindi scrissi solo questa canzone, "Non dirgli mai", poi successe una cosa strana: venerdì 17 dicembre mi dissero: ‘Tu farai Sanremo'. Fu una gioia, ma il problema era che dovevo consegnare tutto l'album in 15 giorni. Presi in fitto 5 studi di registrazione e dovetti scrivere tutte le canzoni durante le feste di Natale. È stata una cosa meravigliosa perché in quell'album c'erano canzoni come "Como suena el corazon", "Una notte al telefono", l'album si chiama "Quando la mia vita cambierà". Oggi lo racconto con grande gioia, anche perché devo dire che "Non dirgli mai" è una canzone che oggi, mentre la suono al pianoforte, la canta il pubblico".

Gigi D'Alessio difende Amadeus dalle polemiche

Gigi D'Alessio ha anche parlato delle polemiche che hanno seguito Amadeus in queste settimane. Gigi D'Alessio ha difeso il presentatore: "Ho sentito Amadeus in questi giorni, gli ho fatto i complimenti e ho detto: "Guarda, non pensare a niente, vai avanti, tanto si sa che Sanremo è fatto anche di polemiche, fanno parte della scaletta, pensa a te, e a questa cosa che hai desiderato per tanti anni e che finalmente si è realizzata. Le polemiche fanno parte proprio del costume di Sanremo. C'è chi piace di più, c'è chi piace di meno. La musica è questa. È inutile mettere barriere, poi quando uno fa successo non si deve porre tante domande, se non hai capito vuol dire che è un tuo limite".

Un anno di live per D'Alessio

"Arrivo a Sanremo dopo un 2019 meraviglioso fin da The Voice, poi ho avuto l'opportunità di fare tre programmi insieme di Vanessa Incontrada su Rai1 che hanno avuto ottimi risultati di pubblico e critica" spiega il cantante che ricorda anche l'album "‘Noi due' con tante collaborazioni, poi ho fatto quest'esperienza con Nino D'Angelo che ripeteremo in estate, poi il 17 marzo ripartirà questa tournée con una formula particolare che si chiama ‘A gentile richiesta', sarà il pubblico a decidere che dovrò cantare ogni sera".