L'1 novembre Gianni Morandi dà il via allo spettacolo "Stasera gioco in casa – Una vita di canzoni" in cui si racconterà con 21 date al Teatro Duse di Bologna. Il cantante di Monghidoro ha scelto un palcoscenico speciale, quello del teatro della sua città, per portare in scena uno spettacolo che si muove tra parole e musica che andrà avanti fino al prossimo 26 gennaio. Morandi canterà per il pubblico i suoi maggiori successi, a 55 anni dalla sua prima esibizione proprio in quel teatro. Nella prova generale aperta ai giornalisti il cantante ha ricordato proprio l'emozione che lo colse alla sua prima volta in quel luogo: "C’è sempre un momento della vita in cui si sente il forte desiderio di tornare nel luogo da dove si è partiti – spiega lo stesso Gianni Morandi – la prima volta che ho cantato al Duse è stato nel 1964 e ricordo che mi tremavano le gambe. Dopo tanti anni e aver girato tutto il mondo, tornare nella mia città con una nuova serie di concerti è una grandissima emozione".

La collaborazione con Paolo Antonacci

Morandi, quindi, torna live, e lo fa partendo da un incrocio familiare: "Stasera gioco in casa", infatti, oltre a essere il nome dello spettacolo è anche il titolo della nuova canzone che ha scritto per lui il nipote Paolo Antonacci, figlio di Biagio Antonacci e Marianna Morandi, a sua volta figlia del cantante: "Non avrei mai pensato un giorno che avrei cantato un brano di mio nipote – ha detto Gianni -. Paolo ha un grande talento per la scrittura e sono davvero molto contento che abbia voluto scrivere una canzone per me e sarà anche molto emozionante cantarla davanti alla mia famiglia". E in un'intervista a Fanpage.it lo stesso Paolo raccontò come nacque la sua voglia autorale durante lo scorso Festival di Sanremo, dove era in gara la canzone che per Nek: "Provenendo da una famiglia musicale non c’è niente di scontato. Tutti aspettano il tuo passo falso. Avendo comunque scelto di stare dietro le quinte, perché scrivere canzoni non è proprio metterci la faccia e sfilare, un po’ mi proteggo. È un modo meritocratico di pensare questo lavoro".

Di cosa parla "Stasera gioco in casa"

Questa nuova canzone è descritta come "una ballad dolce, romantica" in cui "i suoni morbidi di chitarra acustica, percussioni ovattate e archi accompagnano una dichiarazione d’amore intensa, appassionata, nei confronti delle cose care e semplici. C’è tutto il conforto rappresentato dall’abbraccio della famiglia, dall’imboccare la strada di casa al ritornare nei luoghi dove si è stati bene, con la certezza di non voler essere in nessun altro posto nel mondo" si legge nella nota stampa.

Il Teatro Duse e l'intimità col pubblico

La scelta del teatro è come sempre una scelta di intimità, lontano dai palchi enormi e dai palazzetti che, comunque, mettono una distanza tra artista e spettatore, il Teatro è di per sé uno dei luoghi in cui lo scambio è più reale: "Lo spettacolo è immerso in un’atmosfera informale, di vicinanza tra Gianni ed il pubblico – ha spiegato il regista Saverio Marconi – è un racconto in musica e parole, con le canzoni nel ruolo di assolute protagoniste e per tutti la sensazione sarà quella di essere a casa". Le prevendite sono aperte in esclusiva sul circuito Vivaticket, sul sito teatroduse.it e presso la biglietteria del Teatro Duse (Via Cartoleria 42, Bologna – 051 231836 – biglietteria@teatroduse.it).

Tutte le date di Stasera gioco in casa – Una vita di canzoni:

  • 01 novembre 2019 – ore 21
  • 02 novembre 2019 – ore 21
  • 03 novembre 2019 – ore 16
  • 07 novembre 2019 – ore 21
  • 14 novembre 2019 – ore 21
  • 21 novembre 2019 – ore 21
  • 28 novembre 2019 – ore 21
  • 05 dicembre 2019 – ore 21
  • 12 dicembre 2019 – ore 21
  • 20 dicembre 2019 – ore 21
  • 21 dicembre 2019 – ore 21
  • 22 dicembre 2019 – ore 16
  • 26 dicembre 2019 – ore 17
  • 29 dicembre 2019 – ore 16
  • 31 dicembre 2019 – ore 21.30
  • 03 gennaio 2020 – ore 21
  • 04 gennaio 2020 – ore 21
  • 11 gennaio 2020 – ore 21
  • 12 gennaio 2020 – ore 16
  • 25 gennaio 2020 – ore 21
  • 26 gennaio 2020 – ore 16