Franco Battiato sta meglio, lo rivela lui stesso in una nota alla stampa. I fan dell'artista catanese possono tirare un sospiro di sollievo con una notizia che arriva come ideale regalo per i 74 anni che il Maestro compierà domani. "A chi mi chiede della mia salute dico che il peggio è passato" – rivela l'artista nella nota. Non è la sola notizia interessante, dato che Battiato anticipa di essere al lavoro su un nuovo brano. "Ora va molto meglio, sono tornato a mio agio con la pittura e talvolta mi siedo al pianoforte. Oggi sto lavorando ad un brano nuovo". Che Franco Battiato stesse meglio dopo la rottura del femore, lo si era evinto da una foto pubblicata lo scorso novembre da Luca Madonia: "A pranzo dal mio amico Franco". Bastò questa foto a sgombrare il campo delle ipotesi negative sullo stato di salute di Battiato. In quei giorni si parlò di demenza senile e di Alzheimer, notizie seccamente smentite dalla famiglia del cantante.

Il 20esimo anniversario di Fleurs

E in occasione del 20esimo anniversario dalla pubblicazione, Universal Music Italia pubblica “Fleurs – Esempi Affini di Scritture e Simili” in vinile per la prima volta e in edizione limitata. È uno dei lavori "recenti" più amati nella discografia dell'artista, registrato in due giorni nella sua casa di Milano, "Fleurs" è un concept album che presenta una rilettura di grandi classici scelti da Franco Battiato. Dagli omaggi ai grandi autori italiani, da Fabrizio De André a Sergio Endrigo, a quelli francesi, da Charles Aznavour a Jacques Brel. Dalla romanza napoletana di "Era de maggio" a "Ruby Tuesday" dei Rolling Stones, canzone scelta da Alfonso Cuaròn per il suo "I figli degli uomini". "Invito al viaggio" contiene versi recitati da Manlio Sgalambro ispirati a una poesia omonima di Baudelaire. La celebre copertina riprende un dipinto di Franco Battiato, "Donna con rosa" del 1999.