Francesco Renga (Credito fotografico: Toni Thorimbert)
in foto: Francesco Renga (Credito fotografico: Toni Thorimbert)

Francesco Renga tornerà tra i protagonisti del Festival di Sanremo che si terrà dal 5 al 9 febbraio prossimo con il brano "Aspetto che torni" che segna il suo ritorno sul palco del Teatro Ariston, promettendo un anno pieno di novità. La canzone, che sarà in tutte le radio e disponibile in digitale da mercoledì 6 febbraio, "è una canzone intensa e ricca di grandi emozioni. Racconta di un nuovo amore, di una nuova prospettiva di vita, delle presenze e delle mancanze. È un’intensa istantanea del Francesco di oggi" come si legge dalla nota stampa. Autore del brano, insieme allo stesso Renga e a Chiodo e Rakele è Bungaro che sarò anche colui che accompagnerà il cantante nella serata dei duetti, quella del venerdì, per un'esibizione che sarà impreziosita da una coreografia eseguita dall’étoile Eleonora Abbagnato insieme all’étoile Friedemann Vogel, mentre a dirigere l’orchestra del Festival di Sanremo per le cinque serate sarà il Maestro Roberto Rossi.

Le partecipazioni di Renga a Sanremo

Per il cantante non è la prima volta sul palco del Festival, anzi. Lo scorso anno, infatti, lo calcò in qualità di super ospite assieme a Nek, che ritroverà proprio sul palco dell'Ariston, e a Max Pezzali, ma sono s variate le sue partecipazioni nelle varie vesti. L'esordio fu con i Timoria, mentre il debutto solista è tra i Giovani, nel 2001, con il singolo "Raccontami" ma il successo arriva qualche anno dopo, quando su quel palco porta "Angelo" con cui nel 2005 avrebbe vinto la 55ª edizione. Renga è tornato altre volte in gara, ma è stato anche sia ospite che invitato per un duetto, come avvenne nel 2011 quando duettò con i Modà ed Emma per il brano "Arriverà"  mentre la sua ultima partecipazione alla gara è del 2014 Renga quando vi prese parte con i brani "A un isolato da te" e "Vivendo adesso", con quest'ultimo scritto da Elisa che si classificò quarto.

I concerti all'Arena di Verona e Taormina

Dopo il Festival il cantante ha già annunciato due concerti speciali che lo vedranno impegnato in altrettante location suggestive: il 27 maggio, infatti, Renga salirà sul palco dell'Arena di Verona mentre il 13 giugno sarà al Teatro Antico di Taormina, anteprime del tour che lo vedrà in tutta Italia a presentare il suo ottavo disco di inediti.

Il testo di Aspetto che torni

Io che guardo sempre il cielo
E sogno ancora di volare
Ogni volta più lontano e poi
Non so più come tornare
Con un poco di fortuna
E due stelle da seguire
Ho trovato le tue braccia ad aspettare.
Cerco ancora nei miei occhi
Il sorriso di mia madre
Mi manca da trent’anni e
Vorrei dirle tante cose
Che mio padre adesso è stanco.
E forse sta per arrivare
Che la ama più di prima
Ed è l’unica cosa che sa ricordare
C’è un universo che mi riempie le mani
Il mondo si perde
Tu invece rimani
C’è un mare dentro negli esseri umani
Aspetto che torni stasera
Per stare con te
Oggi voglio camminare
Come un treno sui binari
Diventare un’emozione che attraversa i tuoi pensieri
E seguirti tra le cose che ogni giorno devi fare
Come vento per poterti accarezzare
E guardarti mentre dormi
Che mi sembra che sorridi
Ed entrare nei tuoi sogni
Di nascosto come i ladri
Per rubarti la bellezza
Che nemmeno sai di avere
C’è un universo che mi riempie le mani
Il mondo si perde
Tu invece rimani
C’è un mare dentro negli esseri umani
Aspetto che torni stasera
Sei l’ossigeno che cerco quando resto senza fiato
Il coraggio che mi serve quando sono disperato
La sorpresa che ogni volta
Mi fa sentire vivo
Tu sei
Tu sei
Tu sei
Tu sei
Un universo che mi riempie le mani
Il mondo si è perso
Tu invece rimani
Un mare dentro nei nostri destini
Io aspetto che torni stasera
Aspetto che torni