371 CONDIVISIONI
15 Luglio 2021
13:35

Rovazzi parla del litigio con Fedez: “Era un’amicizia vera ma lui è molto malfidato”

Rovazzi, ospite della nuova puntata di “Stories”, il ciclo di interviste ai protagonisti dello spettacolo di Sky TG24 del vicedirettore della testata Omar Schillaci, parla del litigio (mai sanato) avuto con Fedez nel 2018, sul quale fa ancora fatica ad esprimersi: “Mi dispiace molto perché era un’amicizia vera, ma lui è una persona che fa veramente fatica a stringere dei legami. Mi è dispiaciuto anche abbia dovuto portarla sul piano pubblico”.
A cura di Redazione Music
371 CONDIVISIONI

Rovazzi, ospite della nuova puntata di "Stories", il ciclo di interviste ai protagonisti dello spettacolo di Sky TG24 del vicedirettore della testata Omar Schillaci, si racconta in "Rovazziland": il programma alterna racconti, aneddoti, riflessioni del ventisettenne youtuber e cantante milanese, tra ricordi, successi, momenti difficili e sogni da realizzare. Tra questi, il litigio (mai sanato) avuto con Fedez nel 2018, sul quale fa ancora fatica ad esprimersi. L'argomento è ormai tabù in tutte le interviste che entrambi rilasciano perché nessuno ha mai sentito di voler verbalizzare i motivi della rottura dopo un fortunato sodalizio artistico.

Rovazzi, incalzato dalla domanda "Fa male perdere un amico?", sente di poter aprire un piccolo varco a una risposta che conserva il sapore amore della fine di un'amicizia vera, che a tutti gli effetti, e sotto i riflettori, era sembrata autentica anche ai più diffidenti, convinti che il loro rapporto rappresentasse solo un'astuta manovra commerciale. Stando alle sue parole, il lavoro è sconfinato nella vita privata e da lì pare siano nati i problemi:

La situazione che mischiare il lavoro all’amicizia è sempre molto pericoloso. È una situazione difficile da spiegare quella lì, come posso spiegartela? Non si può spiegare. Soprattutto io non ho mai voluto portarla sul piano pubblico, mi è sempre piaciuto parlare vis a vis con le persone. E così ho fatto poi con lui: dopo tutte le cose che sono successe io penso di averlo visto almeno due volte, parlando di tutto quanto e chiarendo parecchi aspetti di tutta la situazione. E mi dispiace, sostanzialmente mi dispiace molto perché era un’amicizia vera, nel senso che siamo diventati amici molto prima che io diventassi quello che sono, era nata in modo super spontaneo ed era un’amicizia vera. Poi da un lato, c’è una persona che fa veramente fatica a stringere dei legami, a differenza mia, nel senso che è molto malfidato di default lui. Mi è dispiaciuto che abbia dovuto portarla sul piano pubblico, quando potevamo oggettivamente parlarne tranquillamente. L’unica cosa che posso dire riguardo a quella situazione è che sono molto dispiaciuto, quello sì, quello sicuramente.

371 CONDIVISIONI
Aurora Leone, parla Fedez: "Sconcertante il silenzio dei partecipanti a questa sagra del machismo"
Aurora Leone, parla Fedez: "Sconcertante il silenzio dei partecipanti a questa sagra del machismo"
La lettera di Jeda a Vera Gemma: "Si fanno strane idee solo perché io sono un ragazzo ma ci amiamo"
La lettera di Jeda a Vera Gemma: "Si fanno strane idee solo perché io sono un ragazzo ma ci amiamo"
Sabina Guzzanti appoggia Fedez: "Ipocrisia su censura in Rai, tutti la subiscono e nessuno parla"
Sabina Guzzanti appoggia Fedez: "Ipocrisia su censura in Rai, tutti la subiscono e nessuno parla"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni