Periodo di uscite per Fabri Fibra, che se ne frega delle convenzioni e in pochi giorni fa uscire due novità: dopo il duetto con Tiziano Ferro in "Stavo pensando a te", l'ennesimo successo estratto da "Fenomeno", infatti, Fibra pubblica il video di "Dipinto di Blu", ennesimo singolo che questa volta vede la collaborazione di Laïoung della The RRR Mob. E pare che Fibra non sbagli un'uscita. "È da un po’ che non faccio interviste / Ho più tempo per me" comincia così il rapper di Senigallia, che rimanda alle interviste centellinate concesse per la promozione dell'album precedente "Squallor" che almeno per quanto riguarda vendite e visibilità ha sofferto una scelta sempre rivendicata dal rapper che, però, ha cambiato un po' di cose con "Fenomeno", raccogliendo i risultati e tornando, appunto, "Fenomeno".

Il significato di Dipinto di Blu

Nella presentazione dell'album, riguardo a questa canzone si leggeva: "È evidente che Fabrizio Tarducci e Fabri Fibra non sono la stessa persona ma è altrettanto chiaro che non vi sia tra i due una linea di confine quanto una continuità che sfocia in quello che si può ascoltare in Fenomeno. Una sorta di competizione tra i due che quando decidono di andare allo stesso passo, allo stesso ritmo, disegnano un cielo Dipinto di Blu. Per fortuna però il nostro non si piega all’invito che chissà quante volte, lui come a tutte le persone che decidono di affrontare un rischio, si sono sentiti rivolgere: Lascia Stare. Invece No".

Molta autobiografia

Il pezzo, come capita spesso, ha molta autobiografia: "Ho portato ‘sta musica in Major (Applausi) / Era dieci anni fa" canta Fibra, prima di tornare a parlare di chi lo critica con il solito "Era meglio prima": "Leggo i vostri commenti sul cesso, dici mi sento offeso. Meglio i primi lavori di tutti, questo film l’ho già visto. Ogni droga non ti sballa più, come faceva all’inizio" per continuare con "Quanta ansia che mette il futuro, un respiro profondo. Sono passato dal lato oscuro in mezzo secondo".