In un'intervista data a Grazia Fabio Rovazzi torna sulla sua rottura con Fedez, uno degli argomenti più dibattuti quando si parla dei due. Dopo un inizio da luna di miele, con Fedez che aveva lanciato il videomaker rendendolo uno dei volti più noti dello Spettacolo italiano le cose erano precipitate, fino alla rottura definitiva su cui si specula fin dal giorno dopo l'annuncio, anche perché in quel periodo il rapper aveva rotto anche con l'altro collega, J-Ax. Alla domanda della giornalista Rovazzi ha risposto mantenendosi vago, come sempre: "Semplice, io e Fedez abbiamo preso strade diverse, tutto qui. Sono cose che capitano a tanti. Umanamente questa storia mi ha insegnato che non si può conciliare l’amicizia con il lavoro. È la lezione più importante che ho imparato fino ad ora” sono state le parole del cantante che a inizio luglio ha pubblicato il suo nuovo singolo "Senza pensieri", assieme a Loredana Bertè e proprio J-Ax.

Le parole di Fedez

Qualche mese fa era stato lo stesso Fedez a tornare sull'argomento, spiegando che "Le separazioni nascono perché io non riesco a vivere queste cose in maniera artefatta. Io faccio l’errore grande di mischiare l’affettività al lavoro. Quindi poi non riesco a recitare la parte dei separati in casa (…) Il mio errore è stato non comprendere che la sua direzione artistica era un’altra, non quella strettamente musicale. Grande talento d’attore, comunque.

Rovazzi e l'incidente nell'Area 51

Pochi giorni fa Rovazzi è stato protagonista di un piccolo incidente negli Stati Uniti. Il videomaker, infatti, è in vacanza con la compagna, la youtuber Kokeshi, con cui voleva raggiungere l'Area 51, ovvero la zona off limits del Governo statunitense in cui qualcuno pensa che si facciano ricerche sugli extraterrestri. Con alcune storie su Instagram, Rovazzi ha spiegato che quella che voleva essere solo un gioco, una foto, si stava trasformando in qualcosa di più pericoloso: i due, infatti, si sono avvicinati un po' troppo alla zona sono stati bloccati dai militari che gli hanno intimato di andare subito via, trovandosi anche venti telecamere addosso, compresa una che è arrivata sopra la loro auto.