Emma nel video di "Mi parli piano"
in foto: Emma nel video di "Mi parli piano"

Ventritré milioni non è una cifra tonda ma resta comunque una cifra importante per Emma che con "Mi parli piano" ha trovato una quadra per quanto riguarda i singoli tratti da "Essere qui", l'ultimo album uscito lo scorso gennaio. Del bouquet dei singoli estratti, infatti – lo scrivemmo già qualche mese fa – questo pezzo scritto da Dario Simonetta e Roberto Casalino è probabilmente il migliore, accompagnato anche da un video spensierato, che vede la cantante a Las Vegas, passeggiando nel Deserto del Nevada con, sullo sfondo, anche le Seven Magic Mountains, i sette totem di pietra create dall'artista Ugo Rondinone.

C'è voluto un po' per trovare la quadra di un album in cui erano state riposte tante speranze e che invece è partito un po' come un diesel, come ha ammesso la stessa cantante. Un po' di fatica per raggiungere la prima certificazione d'oro, arrivata solo pochi giorni fa, e un po' di fatica ad espandere il pubblico fedele alla cantante. Chissà cosa sarebbe successo se "Mi parli piano" fosse stato il singolo di lancio dell'album al posto de "L'isola", che lasciò un po' spiazzato chi si aspettava una botta di novità per la cantante salentina che, nel corso degli anni, è riuscita a costruirsi una solida fanbase, pur dovendo lottare contro gossip e pregiudizi.

Non è un caso che il singolo di lancio sia, ad oggi, fermo ancora a 6 milioni e mezzo di visualizzazioni, poche in più del secondo, "Effetto domino", che pure si spingeva un po' più in là col messaggio e anche col video. I numeri su Youtube della cantante sono vari, con i video con i Modà che mantengono le posizioni alte, mentre i più visti sono "Occhi profondi" tratto da "Adesso" e "Amami" tratto, invece, da "Schiena", mentre il primo in assoluto è la collaborazione con Alvaro Soler in "Libre", e una pletora che vanno fino ai 10 milioni circa. Manca poco, però a che "Mi parli piano" superi anche "Arriverà l'amore" e "Dimentico tutto" e "L'amore non mi basta" (che navigano sui 26 milioni) e chissà che l'avvicinarsi del tour invernale non diano una spinta decisiva alle visualizzazioni e anche al ritorno sull'album.