È morto serenamente a 78 anni nella sua casa di Los Angeles Robert Hunter, autore dei testi dei Grateful Dead e di altri famosi cantanti come Bob Dylan. A riferire la notizia è stato Mickey Hart, batterista della band. Musicista esperto in chitarra, violino, violoncello e tromba, non era mai apparso sul palco insieme al gruppo benché avesse scritto per i Grateful Dead successi come "Truckin", "Uncle John's Band", "Box of Rain", "Ripple", “Sugar magnolia,” “Brokedown palace”, “China cat sunflower” e “Scarlet begonias”. Hunter, nato nel 1941 con il nome di Robert Burns, era un membro non ufficiale della band di Jerry Garcia. Pur avendo scritto alcuni tra i più grandi successi del gruppo, non si era mai esibito sul palco con la band.

I brani scritti per Bob Dylan

Per Bob Dylan, Hunter aveva scritto due canzoni di “Down in the Groove”, quasi tutti i brani di “Together Through Life” e un solo pezzo di “Tempest”, album del 2012. Aveva inoltre scritto testi per Elvis Costello, Jim Lauderdale, Greg Anton, Steve Kimock, David Nelson, Pete Sears e Rob Barraco. Si considerava un grande fan di Bob Dylan. Di lui diceva: “È l’unica persona con la quale abbia lavorato alla quale concedo la libertà di cambiare le cose. Dopo tutto, Bob Dylan è Bob Dylan”.

Il comunicato della famiglia

La notizia della morte di Robert Hunter è stata diramata dai familiari in un comunicato: “È morto in pace a casa nel suo letto, circondato dall’amore. Sua moglie Maureen era accanto a lui tenendogli la mano. Che i fan che l’hanno amato e sostenuto in tutti questi anni possano trovare  conforto nel sapere che le sue parole sono tutte intorno a noi e in questo modo lui non se ne andrà mai per davvero. In questo momento di dolore per favore omaggiatelo nel modo che tutti conoscete, stando insieme e ascoltando la sua musica. Che siano le canzoni a viaggiare nell’aria”.