1.160 CONDIVISIONI
24 Agosto 2021
18:51

È morto Charlie Watts, storico batterista dei Rolling Stones

È morto Charlie Watts, storico batterista dei Rolling Stones all’età di 80 anni. Da qualche tempo aveva sapere di avere bisogno di uno stop dalla musica e di non poter partecipare alle prove del gruppo che sarebbe dovuto partire per il tour americano il prossimo autunno. “Devo restare fermo per un po’, non mi sento completamente in forma ma sarà questione di poco tempo”, aveva fatto sapere ad inizio agosto.
A cura di Giulia Turco
1.160 CONDIVISIONI

È morto Charlie Watts, storico batterista dei Rolling Stones, che lo scorso giugno aveva compiuto 80 anni. Da qualche tempo aveva sapere di avere bisogno di uno stop dalla musica e di non poter partecipare alle prove del gruppo che si sarebbero svolte nel giro di due settimane a questa parte. Ad inizio agosto infatti, la band di Mick Jagger era stata costretta a fare a meno del batterista nel tour americano in programma per il prossimo autunno, dopo il rinvio dello scorso anno a causa del Covid. Al suo posto avrebbe dovuto suonare Steve Jordan, veterano batterista che ha lavorato lungo tempo con il co-fondatore dei Rolling Stones, Keith Richards.

I problemi di salute di Charlie Watts

Nelle ultime settimane le indiscrezioni avevano parlato di problemi di salute non specificati per lo storico batterista che nei mesi precedenti al forfait in vista del tour dei Rolling Stones si era sottoposto ad un trattamento medico. Nel tentativo di tranquillizzare i fan, lo stesso artista aveva rilasciato personalmente una dichiarazione, spiegando, o meglio augurandosi, che la sua assenza sarebbe stata soltanto temporanea: "Per una volta dovrò restare fermo almeno per un po'", aveva fatto sapere. "Sto lavorando duro per rimettermi completamente in forma, ma oggi mi sono trovato costretto ad ascoltare i consigli dei medici ed esperti, secondo i quali questa cosa porterà via un po' di tempo", aveva continuato con dispiacere. "Dopo tutte le sofferenze patite dai nostri seguaci a causa del Covid, non mi andava l'idea che coloro i quali avevano acquistato i biglietti dei concerti fossero infastiditi da un altro rinvio, o addirittura una cancellazione. Ho quindi chiesto al mio grande amico Steve Jordan di sostituirmi".

I Rolling Stones: "Uno dei più migliori che ci siano mai stati"

"È con immensa tristezza che annunciamo la morte del nostro amato Charlie Watts", ha fatto sapere il suo portavoce con una nota. "È morto pacificamente in un ospedale di Londra all'inizio di oggi circondato dalla sua famiglia. Chiediamo gentilmente che la privacy della sua famiglia, dei membri della band e degli amici intimi sia rispettata in questo momento difficile". Charlie Watts si era unito ai Rolling Stones dal gennaio 1963: al fianco di Mick Jagger, Keith Richards e Brian Jones è stato uno dei più grandi batteristi della sua generazione. "Uno dei migliori che ci sia mai stato", ha specificato la band con il primo post in ricordo del batterista.

1.160 CONDIVISIONI
Perché i Rolling Stones non hanno partecipato al funerale di Charlie Watts
Perché i Rolling Stones non hanno partecipato al funerale di Charlie Watts
Mick Jagger ricorda commosso Charlie Watts: "Era il cuore pulsante dei Rolling Stones"
Mick Jagger ricorda commosso Charlie Watts: "Era il cuore pulsante dei Rolling Stones"
La spina dorsale dei Rolling Stones: le reazioni del mondo della musica alla morte di Charlie Watts
La spina dorsale dei Rolling Stones: le reazioni del mondo della musica alla morte di Charlie Watts
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni