103 CONDIVISIONI

Come procede la fila del concerto di Harry Styles a Campovolo: le minacce negli audio

Arrivano aggiornamenti sulle condizioni della fila dei fan di Harry Styles all’arena RFC di Campovolo: spuntano audio con accordi presunti con la sicurezza e minacce velate.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Vincenzo Nasto
103 CONDIVISIONI
Harry Styles, foto di Gareth Cattermole
Harry Styles, foto di Gareth Cattermole

Siamo agli sgoccioli e l'attesa per l'arrivo di Harry Styles in Italia, per il suo concerto alla RCF Arena di Campovolo a Reggio Emilia, e incominciano a sciogliersi alcuni dei nodi relativi al comportamento dei fan, da giorni accampati in tenda nella zona attrezzata. Solo lo scorso 17 luglio, a cinque giorni dall'arrivo di Harry Styles in Italia, le prime decine di fan erano apparse nelle zone adiacenti all'arena del concerto, suscitando la curiosità anche delle reti nazionali, come i programmi d'informazione di Rai e Mediaset che hanno osservato e commentato l'approdo dei primi arrivati. In attesa delle 60mila persone che riempiranno l'Arena di Campovolo il prossimo 22 luglio, ciò che si temeva riguardo all'integralismo di alcuni fan di Harry Styles sulle regole della fila, sembra incredibilmente essersi avverato.

E le scene non sono più quelle dei primi giorni, con meno di 30 persone a campeggiare nell'enorme area attrezzata: anche qui sembrano sorgere dei dubbi, con la struttura che ha comunicato la possibilità di usufruire dell'area tende solo dal 20 luglio scorso, dalle ore 18, fino alle ore 10 del giorno successivo al concerto. Bisogna quindi legare ciò che è successo a un'organizzazione che non rientra nei termini e nella giurisdizione dell'arena che ospiterà il concerto, in una regione che ha vietato il campeggio libero con la legge regionale 16/2004 all'articolo 41. Ma a rendere ancora più stravagante l'esercitazione di un potere non riconosciuto da parte dei fan "della prima ora" è il cartello delle regole, a cui era stato affidato un sistema di ticket di presenza, per cui ogni fan con un relativo biglietto avrebbe dovuto dimostrare la propria presenza a quell'ora per mantenere la propria prelazione.

Senza neanche rientrare nel circolo vizioso della notte obbligatoria, che continua a essere uno degli elementi di maggior discriminazione per i fan che cercheranno di accedere all'arena per l'evento, tutto sembra essersi trasformato in un sostanziale gioco di potere. Una sovrapposizione tra fan presenti dallo scorso 17 luglio a chi accederà all'arena solo all'apertura dei cancelli, che potrebbe non finire solo all'esterno, ma che potrebbe riproporre alcune scene che abbiamo già visto in alcuni concerti italiani. Basti pensare a ciò che è successo a una fan di Ultimo, allo stadio Olimpico, cacciata via dai primi posti solo perché non aveva atteso in fila come le persone al suo fianco.

E nell'esaltazione del rigore meritocratico di "chi prima arriva, meglio alloggia", le immagini del TG1 di una giovane fan con il megafono, mentre chiama "Fernanda number six" ed "Erica number ten" a indicare l'ordine d'arrivo, creano confusione su ciò che sta accadendo, ma anche ilarità. Infatti, tra i video più virali su Twitter, con l'hashtag in tendenza #Campovolo, quelli di "Fernanda number six" sembrano vincere su tutti. A questi si allegano anche i commenti dei tanti fan, che inorriditi e spaesati per l'atteggiamento di una determinata categoria di fan, ha proceduto con commenti su ciò che avverrà, molto probabilmente: ciò che divide l'entrata dell'arena dalle zone, è un corridoio di 100 metri in cui sarà difficile rispettare queste personale iniziative di posizionamento.

Questo aspetto sembra aver reso il pubblico già in attesa da giorni all'esterno dell'arena alla ricerca di un controllo maggiore, che sia legato anche agli uomini della sicurezza dell'arena. Tra gli audio che più stanno raggiungendo visibilità su Twitter e TikTok, c'è quello di una giovane fan che spiegherebbe un accordo (?) con la sicurezza dell'evento. Dopo aver sottolineato che qualsiasi tentativo di scalare una fila immaginaria sarà vano, la giovane afferma che alle 14 del 21 luglio, tutti coloro che sono stati in attesa dai primi giorni (17-18 luglio) verranno preventivamente già spostati nella zona Boulevard, un'area green di accoglienza già all'interno del corridoio.

La testimonianza della giovane ragazza si fa via via più interessante, dimostrando un presunto rapporto con gli uomini della sicurezza, che avrebbero segnato il nome dei capofila delle aree dell'arena, oltre a tutti i nomi dei presenti già da giorni. L'audio continua con la descrizione di un polo organizzativo, legato anche alla sicurezza dell'evento, che vedrebbe alla fine, una fila unica, scortata dagli uomini della sicurezza. Una fiction che ha poche probabilità di accadere, ma che ha aumentato la tensione tra i fan che accederanno al concerto, come dimostrano le minacce, neanche tanto velate, nell'audio.

Tutto sembra filare via nel peggiore dei modi per uno dei concerti più attesi in Italia nel 2023, ribaltando il sistema dei fandom degli artisti nazionali e non, in cui la condivisione di un concerto diventa il punto di incontro per i fan dello stesso artista. Ciò che è amore sembra esser diventato puro fanatismo e appropriazione indebita di un potere, che neanche le ore d'attesa e l'amore nei confronti di Harry Styles, possono giustificare questa selvaggia mancanza di rispetto delle regole.

103 CONDIVISIONI
Cosa ha creato il concerto di Harry Styles a Campovolo: fan in fila da giorni con regole folli
Cosa ha creato il concerto di Harry Styles a Campovolo: fan in fila da giorni con regole folli
Harry Styles a Campovolo, l'artista parla in italiano
Harry Styles a Campovolo, l'artista parla in italiano
Concerto Harry Styles a Campovolo, le regole che dividono i fan: "Non si capisce chi comanda"
Concerto Harry Styles a Campovolo, le regole che dividono i fan: "Non si capisce chi comanda"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni