11 Ottobre 2022
12:59

Chi è Sapobully e qual è il vero nome del rapper: dal collettivo FSK Satellite al singolo Too Famous

Sapobully, pseudonimo di Romano Maiorella, è un rapper italiano classe ’98, membro del collettivo FSK Satellite, insieme a Chiello e Taxi B.
A cura di Vincenzo Nasto

Romano Maiorella, nato a Venosa, classe 1998, è uno dei rapper più chiacchierati degli ultimi giorni, soprattutto per la sua presenza nel podcast di Fedez e Luis Sal "Muschio Selvaggio". Il cantante, componente del collettivo lucano FSK Satellite insieme a Chiello e Taxi B, ha raccontato nel podcast le sue dipendenze, facendosi strada anche tra la musica, come quella appena pubblicata: "Too famous" è il suo ultimo singolo, il quinto da solista dopo il doppio album con il collettivo FSK Satellite.

Chi è Sapobully, il vero nome del rapper è Romano Maiorella

Sapobully, pseudonimo di Romano Maiorella, è un rapper italiano classe ’98, membro del collettivo FSK Satellite. Nato a Venosa, durante l’adolescenza si avvicina al rap e nel 2017 nasce FSK Satellite, collettivo formato originariamente da Taxi B (che in passato ha usato gli aka Disa e Taxmania), Sapobully (ai tempi SapoHaze), Chiello, Powv, ThugNizü e YoungGucci, quest’ultimo uscito ufficialmente nel gennaio 2019. L'aspetto nichilista del gruppo e dei personaggi si intravede in quasi tutti gli episodi musicali degli FSK Satellite, riconosciuti sui social anche per il quantitativo smisurato di droghe assunte, in particolar modo lean e MDMA. Sapobully è diventato famoso anche attraverso alcune storie social diventati meme popolari nei forum del rap italiano: dallo sbiascichìo delle parole all'episodio dello scontro in un ufficio postale per farsi fare una carta di debito. Sapobully è stato anche oggetto di scherno da parte di altri rapper, come Salmo e Fabri Fibra: il primo ha imitato l'aspetto trascinato della sua voce sotto sostanze, mentre il secondo ha risposto a una rima di Sapobully in "Don't touch my stick" che recitava "ho venduto merce a Fabri Fibra". Il rapper di Caos in "Demo nello stereo" risponde: "Quanto caz** si fanno sti rapper, si addormentano e sognano che mi vendono la merce".

Il collettivo FSK Satellite con Sapobully, Taxi B e Chiello

È il 2017 e la trap di Chicago, quella dai suoni meno ariosi e dai testi più nichilisti, diventa il punto di riferimento per un gruppo lucano composto da Sapobully (Romano Maiorella), Taxy B (Michele Ballabene) e Chiello (Rocco Modello). I tre, insieme alla collaborazione di Greg Willen (Gregory Taurone), originario di Volpiano, incominciano a sperimentare i suoni metal nella trap, ridefinendo il proprio genere, in quel momento in completa espansione. È il 12 luglio 2019 quando viene pubblicato l'album d'esordio "FSK TRAPSHIT", ancora indipendente, un disco destinato a creare polemica sociale. Tra i brani che iniziano a caratterizzare il concept del gruppo, ci sono "La prova del cuoco", "No Spie" e "Melissa P". I tre brani, con linee melodiche assordanti e ripetitive, riescono a formare un loop musicale in cui le caratteristiche vocali dei 3 cantanti, totalmente diversi tra loro, non tendono a stridere, ma a riempire la traccia. L'immaginario rapisce anche per la violenza e la crudità delle strofe, tra pistole e abusi di sostanze: subiscono lo stesso processo di condanna collettivo che solo qualche anno prima aveva visto protagonisti la Dark Polo Gang. Nel 2021 esce "Padre, figlio e spirito santo", il secondo album con due collaborazioni: Sfera Ebbasta e Charlie Charles in "Soldi sulla carta" e "Ho fatto" con uno dei padri del genere, Chief Keef.

L'ultimo singolo da solista Too Famous e le collaborazioni

Dopo il progetto "Padre, figlio e spirito santo", Sapobully, Taxi B e Chiello decidono di perseguire i loro progetti da solisti. Nel merito, il primo decide di perseguire una narrativa molto simile a quella avuta in gruppo, non spezzando il filo della crudità proveniente dal collettivo. Già negli anni precedenti alla formazione del collettivo aveva pubblicato "Zingaro", un joint album con Chiello, ma non solo. Nel 2020 entra nel disco di Niko Pandetta con la collaborazione nel singolo "Vita sbagliata", per poi girovagare tra vari artisti underground della scena romana: da Thelonius B in "VVS e Molly RMX" a "Killer" con Daytona KK. Nel 2022 decide di mettere la propria impronta con due singoli pubblicati: da una parte il brano "Mafioso", dall'altro il più recente "Too Famous", anticipato nelle storie Instagram, e nei video su TikTok.

Chi è Rosa Chemical e qual è il vero nome del rapper di Polka
Chi è Rosa Chemical e qual è il vero nome del rapper di Polka
Chi è Rhove, il rapper di Shakerando, e qual è il suo nome vero
Chi è Rhove, il rapper di Shakerando, e qual è il suo nome vero
Chi è Rkomi, il nuovo giudice di X Factor, e qual è il suo vero nome
Chi è Rkomi, il nuovo giudice di X Factor, e qual è il suo vero nome
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni