Il ballo, la recitazione, il pianoforte e infine il canto. Michelangelo Vizzini, 20enne romano originario di Ostia, è uno dei talenti più eclettici nel panorama dei creator italiani di TikTok, in grado di riuscire ad avvicinare e coinvolgere le persone attraverso la sua estrosità artistica. Dopo aver scoperto la community di Youtube Italia già nei suoi primi anni adolescenziali, caricando cover di brani composti da altri artisti sulla piattaforma, arriva nel 2013 la possibilità di partecipare a "Io canto", trasmissione televisiva condotta da Gerry Scotti. Dopo alcuni anni arriva alla finale del festival di Castrocaro e infine riesce a partecipare ad "Amici 19", facendo parte prima della squadra di Gaia per poi passare a quella di Nyv. Dopo una discussione accesa con un'altra concorrente, Martina, non riesce ad accedere alla fase finale del programma, venendo eliminato nella puntata prima dell'accesso al serale.

Da Amici al successo di In due a lottare

Alla continua ricerca di se stesso e del proprio ruolo all'interno del mondo della musica, Michelangelo Vizzini, originario di Roma e una delle personalità più influenti su TikTok, sembra aver trovato la propria strada. Dopo aver cominciato su Youtube, con cover di altri artisti, Michelangelo è diventato sempre più presente sulle piattaforme digitali, soprattutto su TikTok e Instagram. Proprio attraverso il primo diventano virali i video in cui si esibisce al pianoforte, mostrando ottimi dote canore, che lo hanno accompagnato nel 2015 alla partecipazione alla trasmissione "Io canto" di Gerry Scotti e ad "Amici 19" di Maria De Filippi. Dopo queste avventure, Michelangelo decide di esordire nel mondo della musica con il suo primo inedito, il 14 marzo scorso con il brano "In due a lottare". Ciò che contraddistingue Michelangelo da molti creator alla ricerca di fortune musicali, è anche la scelta delle sonorità su cui adagiare le sue doti canore: allontanandosi dalle melodie 808 e dall'autotune, l'artista romano ripropone in una nuova prospettiva il pop melodico italiano. A questo aggiunge una struttura testuale semplice, ma non banale per gli argomenti toccati da un ragazzo appena 20enne. La ricerca dell'equilibrio in una relazione, tra scontri e riappacificazioni, hanno permesso al talento romano di esprimere il proprio pensiero, come nel ritornello quando canta: "Se questa storia ha un senso, un senso per restare e stringersi più forte tanto non fa male che la vita ha un senso, se siamo in due a lottare, se siamo in due a lottare".

Da Senorita a Così Forte

Dopo il successo di "In due a lottare", che ha collezionato quasi due milioni e mezzo di stream su Spotify ed è stato utilizzato in quasi 50mila video su TikTok, il nome di Michelangelo Vizzini ha cominciato a girare anche nell'industria musicale. Quindi non sorprende che durante la stagione estiva, insieme all'altro creator di TikTok Francesco Bortoli, sia uscito un tormentone estivo come "Senorita", anche se la viralità maggiore viene raggiunta dal video di "Loca", il brano di Giorgia Malerba prodotto da Andry The Hitmaker, in cui compaiono i tiktoker italiani più famosi, tra cui Michelangelo stesso. Negli ultimi giorni del 2020, l'artista romano ritorna con il terzo brano del 2020: "Così Forte". Il singolo, pubblicato lo scorso 23 dicembre, come racconta Michelangelo su Instagram, rappresenta tutta la passione nelle cose che fa: "È così forte il sacrificio che hanno fatto i miei genitori, per avermi permesso di studiare canto, di aver perso ore di sonno per sentirmi cantare anche una sola canzone su un palco chissà dove. È così forte l'amore che provo per la mia donna". La canzone per adesso ha raccolto più di 250mila stream su Spotify, ma i numeri sono destinati a salire, poiché il singolo, soprattutto il suo ritornello, è diventato un trend sulla community italiana di TikTok. Un segno che il buon lavoro paga, con il mirino puntato al Festival di Sanremo, il sogno proibito per Michelangelo, la stella cometa da seguire.