In un'intervista di alcuni anni fa Loren Gray affermò: "L’unica persona che sa come seguire Loren Gray ed essere Loren Gray è Loren Gray”. La personalità e il carisma della giovane 18enne statunitense, una delle star più seguite su TikTok e Youtube, può essere una delle basi su cui la ragazza ha costruito il suo personaggio. A rafforzare il suo successo è arrivata la firma nel 2018 con la Virgin Records, che le ha permesso negli ultimi due anni, di arrivare al successo discografico con brani come "Queen" su tutti, ma anche "Cake" e "Alone". All'inizio del 2020, Loren Gray è stata anche la regina di TikTok con 36 milioni di followers, un dominio rotto dalla presenza di Charlie D'Amelio, che ha nei mesi successivi ha superato addirittura i 100 milioni di follower. Loren Gray è stata anche protagonista di alcuni videoclip musicali, come in "The man" di Taylor Swift e "Malibù" di Kim Petras.

Dai tutorial di make up al successo di Queen

Dai lip-sync ai prank, dai tutorial di make up alla musica. L'evoluzione negli ultimi anni di Loren Gray, la 18enne creator di TikTok, tra le più grandi star della piattaforma cinese, è avvenuta in maniera naturale, quasi parallela alla sua crescita musicale. Dopo la firma nel 2018 con la Virgin Records, che le ha permesso di curare meglio la produzione dei suoi primi singoli "My Story" e "Kick you out", il 21 dicembre dello stesso anno esce la sua hit internazionale: "Queen". Il singolo, che ha raccolto nel tempo 50 milioni di stream su Spotify e 16 milioni per il video ufficiale su Youtube, riflette sull'attribuzione di potere alle donne, una lotta alla misoginia e alle differenze di genere. Il video presenta elementi di provocazione, come quando Loren Gray viene imprigionata in una gabbia, una struttura metaforica per l'abuso maschile e la prigione dorata dei social network. Nel ritornello la ragazza canta: "Puoi chiamarmi principessa come vuoi, perché ami tenermi impotente al tuo fianco, ma non è quello che voglio, te lo mostro, te lo faccio vedere, come trattarmi come una regina". Il successo del singolo si trascina anche su TikTok, dove la creator diventa sempre più affermata, un successo parallelo che le permette di avere una tra le community più attive sulla piattaforma. Tra il 2019 e il 2020, i tre singoli più importanti diventano: "Anti-everything" con la coppia di dj Lost Kings, il brano "Cake" e la collaborazione con Philippe Deacon in "Love for the summer". Per il secondo brano, uscito nei primi mesi di lockdown del 2020, Loren Gray ha pensato di presentare il singolo al pubblico, invitando altre personalità di TikTok a condividere il brano. Come? Mandando una torta per le influencer più importanti sia del nuovo che del vecchio continente. In Italia, quattro creator hanno ricevuto l'inaspettata torta regalo per pubblicizzare il singolo: Elisa Maino, Virginia Montemaggi, Marta Losito e Rosalba.

Gli abusi del passato

Una delle prime discussioni sul personaggio di Loren Gray, dal suo arrivo prematuro su Musical.ly, è stata come una ragazza così giovane riuscisse a risultare così sicura di se stessa e della sua immagine. La creator ha confessato, alcuni anni fa, di aver subito a 13 anni una violenza fisica da una persona di fiducia, un ragazzo che all'epoca violò i suoi spazi e abusò di lei. Un'esperienza che ha segnato la giovane ragazza, che ha affermato in alcune interviste negli anni passati, di essersi avvicinata al mondo del web per alleviare la solitudine in un momento buio della sua vita. Nel frattempo, negli anni, Loren Gray ha deciso di parlare della sua esperienza e ha prodotto dei video in cui sensibilizza sulla questione delle violenze fisiche e mentali, consigliando ai più giovani di discuterne con i propri genitori.