Un progetto in cui la natura ritorna protagonista nella costruzione del suono e della melodia per Anfisa Letyago, pubblicato lo scorso 8 gennaio e che prende il nome di "Listen". Il nuovo ep prodotto dalla dj di origine siberiane, ma che ormai stabilmente vive a Napoli, è composto da quattro tracce, in cui l'artista cerca di raccontarsi in maniera diversa, un nuovo approccio elettronico alla sua musica. E lo fa con una veste nuova, con un'etichetta discografica che nasce con lei e per lei: la "N:S:DA". Un percorso di realizzazione nel campo musicale, che negli ultimi anni ha tagliato traguardi importanti, come la pubblicazione discografica con label internazionali come Nervous, Intec e Afro Acid, senza dimenticare l'appoggio e i complimenti ricevuti da leggende del settore come Carl Cox e David Guetta.

Dal successo di Stop Talking alla N:S:DA

Il trasferimento a 18 anni tra due realtà così diverse, come la Siberia e Napoli, non è stato uno dei momenti più tranquilli della vita di Anfisa Letyago, la dj ormai italo-siberiana che dal 2016 ha portato questi due universi nella propria musica. Proprio lo scorso 8 gennaio, per la prima volta con un'etichetta discografica sua, come la "N:S:DA", ha pubblicato l'Ep "Listen: il progetto contiene quattro singoli che ritrattano il concetto di suono della natura, un mixtape che riesce a far convivere l'anima elettronica/techno dell'artista, con nuove sonorità esplorate. La fama di Anfisa Letyago cresce parallelamente alla sua scoperta della nuova città, Napoli, che la accoglie e le dà la possibilità di conoscere il gruppo storico di Dj dei "Daddy's Groove". Loro saranno uno dei primi gruppi ad aiutarla nell'introduzione al suono elettronico, con l'esplosione nel 2016 e il successo del brano "Stop Talking", in cui viene a contatto con mostri sacri come Martin Garrix e la coppia Axwell e Ingrosso. Nei suoi progetti successivi, Anfisa Letyago implementa nella sua musica anche ciò che ascolta maggiormente, le sonorità degli anni 90, dai New Order ai Depeche Mode, un'influenza continua che caratterizza anche la sua produzione attuale. Ancora incerto sul suo ruolo futuro all'interno del mondo della musica, sembra perseguire gli obiettivi posti alcuni anni fa: oltre a continuare la sua produzione discografica, Anfisa Letyago si vede nel campo imprenditoriale, a capo della sua nuova etichetta discografica. In passato infatti ha riconosciuto in alcune interviste, che lo stress per una routine con orari completamente distanti dalla normalità, non potrà essere sopportato a lungo, tendendo quindi verso una visione imprenditoriale della musica.

La scoperta di Napoli

Come ha affermato in passato, il rapporto con la musica di Anfisa Letyago non nasce a Napoli, ma diventa fondamentale in questa città. Dopo aver ascoltato molta musica durante i pomeriggi in Siberia, il rapporto con Napoli le ha dato la possibilità di formarsi non solo umanamente, ma anche professionalmente grazie alla scena elettro/techno molto ben organizzata nel territorio partenopeo. Un rapporto che non è nato subito, ma che ha avuto bisogno di anni per integrare culturalmente la giovane artista, che ha scoperto però velocemente tutte le distanze tra il suo paese d'origine e il capoluogo campano, dal cibo agli affetti, dal lavoro alla possibilità di viaggiare in tutto il mondo. Anche la moda in passato ha fatto parte della vita di Anfisa Letyago, stata scelta come modello per la collezione di un marchio campano che riempì la città di Napoli con i suoi manifesti.