747 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Cher rifiuta le Olimpiadi in Russia: “Siete omofobi”

La cantante ha rifiutato la proposta di fare da ambasciatrice e di esibirsi alla cerimonia di apertura dei giochi invernali di Sochi: “Non vengo a cantare in un paese omofobo”.
747 CONDIVISIONI

La cantante ha rifiutato la proposta di fare da ambasciatrice e di esibirsi alla cerimonia di apertura dei giochi invernali di Sochi: "Non vengo a cantare in un paese omofobo".

"No, da voi non ci canto: siete un paese omofobo". Così Cher avrebbe risposto all'organizzazione delle prossime Olimpiadi Invernali di Sochi 2014, secondo quanto rivelato dalla stessa star al MacLean, un magazine canadese. La proposta le sarebbe arrivata da un potente oligarca russo, impegnato nella direzione artistica del grande evento. La proposta era di fare da ambasciatrice ai giochi, nonché di esibirsi con una perfomance durante la cerimonia d'apertura. Lei ha declinato l'invito seccamente, a causa delle recenti e annose questioni legate alla leggi contro i gay, motivo di grande indignazione da parte di tutti gli attivisti per i diritti d'eguaglianza. L'artista è ritornata con un nuovo album, "Closer to the truth", dopo quasi 12 anni di silenzio.

747 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views