10 Agosto 2021
18:37

Cesare Cremonini sui no vax: “Chi ha paura va aiutato e non isolato”

Cremonini si è sottoposto al vaccino anti Covid lo scorso luglio, in uno degli hub bolognesi che lo ha accolto con grande entusiasmo sulle note delle sue canzoni più famose. Un tema, quello dei vaccini, sul quale l’artista ha le idee chiare. Su Twitter è intervenuto per aprire al dialogo pubblico con i no vax: “Ho tanti amici non vaccinati, sono dei forti ansiosi e un’informazione aggressiva non aiuta”.
A cura di Giulia Turco

Cesare Cremonini interviene sull'accesa questione dei no vax. Mentre la corsa ai vaccini procede spedita, tanti sono ancora gli italiani scettici che temono per le conseguenze dei vaccini e che rifiutano di sottoporsi alle dosi consigliate. Tra un tuffo e l'altro nelle acque della bellissima Maratea, Cremonini è intervenuto su Twitter invitando a non attaccare i no vax, aprendo al dialogo pubblico che si fondi sulla comprensione. "Anche io come tanti ho amici che non si sono vaccinati", spiega il cantante bolognese. "Quando ne parliamo si aggrappano a tutto, ma la verità è che alcuni di loro sono dei forti ansiosi, da sempre. Chi ha questa difficoltà va aiutato, non isolato. L'informazione e una comunicazione aggressiva non giovano". 

Cesare Cremonini si è già sottoposto al vaccino

L'artista si è sottoposto al vaccino lo scorso luglio, in uno degli hub bolognesi che lo ha accolto con grande entusiasmo. Cremonini ha immortalato l'evento sui social, compreso il momento "canterino" in compagnia delle infermiere sulle note delle sue canzoni più famose. Un invito implicito a confidare nell'importanza di sottoporsi al vaccino, tema sul quale il cantante non ha mai avuto alcun dubbio. Su Twitter, in un botta e risposta con il giornalista Tommaso Labate, ha spiegato:

Non è sempre una guerra fra scemi e intelligenti. Gli scemi li abbiamo compresi. Ma le sfumature contano. Le fragilità sono diffuse e in un paese in cui i disagi psichici sono tabù chi ha le idee chiare ha una responsabilità in più. Aiutiamoci.

Cesare Cremonini nelle vesti di regista per il film su Lucio Dalla

Non solo la musica, tra le passioni di Cremonini c'è il grande amore per il cinema e dopo una lunga carriera alle spalle per il cantante bolognese è arrivato il momento di mettersi in gioco anche dietro alla macchina da presa. È prevista per il 2022 l'uscita del suo primo lavoro da regista, un film che racconterà luci e ombre di Lucio Dalla, il mito della canzone italiana che con Cremonini condivide le radici. "Non sarà una biografia", ha promesso in una recente intervista al Corriere della Sera, "mi concentrerò su un momento preciso della sua carriera". Per ora nessuna indiscrezione sull'attore che interpreterà Lucio Dalla nel film, "un uomo dalle mille sfaccettature e questo non può ridursi nella ricerca di un attore basso, peloso e calvo", ha spiegato Cremonini.

Cesare Cremonini: "Ho fatto il mio 25esimo vaccino e non sarà l'ultimo, strumento straordinario"
Cesare Cremonini: "Ho fatto il mio 25esimo vaccino e non sarà l'ultimo, strumento straordinario"
Cesare Cremonini regista del film su Lucio Dalla: "Racconto un uomo dalle mille sfaccettature"
Cesare Cremonini regista del film su Lucio Dalla: "Racconto un uomo dalle mille sfaccettature"
Cesare Cremonini: "Bisogna cambiare passo per live, più vaccini e concerti senza distanziamento"
Cesare Cremonini: "Bisogna cambiare passo per live, più vaccini e concerti senza distanziamento"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni