"Cash" il film per cui da mesi Kekko, cantante dei Modà, si stava spendendo da mesi, non si farà, come ha annunciato lui stesso qualche giorno fa. Da mesi il cantante, a capo di una delle band che negli ultimi anni ha venduto di più, in Italia, deve mettere da parte, almeno per adesso, il sogno di poter entrare nel mondo del Cinema dalla porta principale. negli ultimi mesi, infatti, Kekko stava informando i fan su quello che era il percorso di quello che avrebbe potuto essere il suo primo film per cui si era preso una piccola pausa musicale e che avrebbe dovuto rientrare in un progetto più ampio che comprendeva anche l'uscita del disco e un eventuale tour.

La speranza di Kekko

Come sempre, il cantante ha scritto sulla pagina ufficiale della band per aggiornare i fan che stavano seguendo l'evoluzione della ricerca dei fondi per la produzione. "Cash", infatti, aveva ricevuto un po' di porte in faccia e per questo motivo il cantante aveva deciso di muoversi autonomamente per cercare di racimolare il budget necessario per realizzare il suo sogno, cercando quel denaro, come aveva scritto in passato, porta a porta, e ci era riuscito, scontrandosi, però, alla fine con il contratto di distribuzione

Una cifra incredibile! Ancora oggi mi chiedo come sia riuscito a trovare tutti quei soldi. Ma ci sono riuscito cazzo! Sia chiaro, non è che andavo a casa loro e mi davano gli assegni, non funziona cosi…E’ un processo molto più complesso… Per farvela breve, quei soldi venivano “congelati” in cambio della vendita delle quote del film e potevano essere utilizzati solo ed esclusivamente per realizzarlo. Chiaramente non potevano rimanere congelati per tutta la vita, avevano una scadenza e soprattutto un vincolo: il contratto di distribuzione. Se non garantivo un contratto di distribuzione entro una certa data, gli investitori potevano riprenderli (…) la data di scadenza dei fondi era il 30 Novembre. Che poi se fosse servito qualche giorno in più loro erano pure disponibilissimi a concedermelo. Ma niente, le ho provate tutte…nessuno era interessato alla distribuzione di Cash…

Nascita e fallimento di Cash

È molto deluso il cantante che spiega "Probabilmente ho scritto una storia non all’altezza, non voglio dare colpe a nessuno…Pensavo però di avere un minimo di credibilità in più, questo sì", dopo aver spiegato che era riuscito a convincere sia le maestranze che alcuni attori che si erano legati al progetto. Kekko ha anche spiegato tutto il percorso di genesi di un'impresa così grande, dalla scrittura del soggetto, appunto, allo sviluppo della sceneggiatura, fino alla produzione vera e propria, ma appunto, c'era poca fiducia su un progetto di un artista esordiente e, a detta di chi l'aveva letto, con un budget troppo ampio.

Cash non si farà. Ve lo dico con grande dispiacere, ma credetemi, ho fatto veramente di tutto per cercare di realizzarlo ed evidentemente mi sono scontrato con una realtà più grossa di me. E’ stato un percorso che mi ha arricchito da una parte e completamente svuotato dall’altra. Ho sentito la vicinanza di molte persone e l’abbandono di molte altre (…). La storia piaceva, ma il costo del film era troppo alto per essere un’opera prima e soprattutto, secondo loro, non avevo la credibilità cinematografica per riuscire a rientrare di una cifra così importante.

Si blocca anche il progetto musicale

Kekko aveva anche buttato giù un piano di lavorazione, con le riprese che avrebbero dovuto cominciare il prossimo 4 giugno, con riprese che avrebbero dovuto tenersi tra l'Italia e gli Usa (nell’Oregon e a Las Vegas) con l'idea di farlo uscire nelle sale nei primi mesi del 2019, accompagnandolo, appunto al progetto discografico: …Sognavamo tutti ad occhi aperti l’uscita del film nei primi mesi del 2019:

A questo punto credo sia giusto dirvi che tutto si è un po’ bloccato. La strada del film avrebbe dato un senso logico al percorso del disco e ad un eventuale tour, ma adesso le cose cambiano, quindi promettere qualcosa che poi non posso mantenere mi sembra un insulto e una mancanza di rispetto verso chi ci ha sempre sostenuto.