Sono passati 2 anni dall'uscita di "Mainstream", l'album che fece conoscere il nome di Calcutta – il cui vero nome è Edoardo D'Erme – rivelando al mondo della musica un cantautore che si era fatto le ossa scrivendo e girando l'Italia con la sua chitarra prima di riuscire a diventare uno dei fenomeni della musica italiana. In pochissimi mesi, il cantante di Frosinone divise il mondo della musica indie italiana, tra coloro che lo amavano e coloro che non riuscivano a non criticarlo, portando come risultato quello di far girare sempre di più il suo nome e soprattutto la sua musica.

Il successo di "Cosa mi manchi a fare"

L'esplosione fu l'uscita del video di "Cosa mi manchi a fare", primo singolo estratto dall'album, che in poco tempo divenne virale, scatenando enormi discussioni sul pezzo, sugli arrangiamenti, sui testi, su Calcutta, insomma, su tutto ciò che riguardava il giovane cantante di Frosinone il cui successo sarebbe stato confermato proprio dall'uscita dell'album e confermato, qualche mese dopo, dall'esplosione di "Oroscopo", la canzone uscita solo come singolo prodotta da Takagi e Ketra.

La campagna virale per il lancio del singolo

Arrangiamenti semplici, testi che sono diventati in poco tempo veri e propri inni, frasi da scrivere sui muri. E proprio questa idea di meme – ma decontestualizzato – è stato alla base del lancio del nuovo singolo del cantante. Nei giorni scorsi, infatti, a Roma e Milano sono apparsi cartelloni pubblicitari che a due scene diverse (una con Romeo e Giulietta e un altro con la mappa Google di Latina) associava la frase: "Raggiungermi è un orgasmo da provare", frase tratta proprio da "Che cosa mi manchi a fare", una campagna virale sui generis che indicava l'uscita del nuovo singolo.

Il significato di Orgasmo

Si chiama "Orgasmo" il singolo con cui Calcutta fa il suo ritorno e che anticipa il nuovo disco che uscirà nella primavera del 2018. Riparte da una delle frasi del singolo che gli ha dato un successo, quasi a volerne sottolineare la continuità e in effetti, la nuova canzone è più "Mainstream" che "Oroscopo": "Mi hai chiesto un orgasmo profondo forse il più profondo del mondo, ma mi hai dato le spalle, e adesso tutte le strade mi portano ad altre campagne. Come stai? È un sacco che non te la prendi, è un sacco che non mi offendi" canta Calcutta in un pezzo che usa l'orgasmo per parlare della più classica delle relazioni, quella fatta di richieste, fraintendimenti e sesso. Il video del nuovo singolo è di Lettieri, già regista di altre canzoni di Calcutta, come il singolo d'esordio, "Oroscopo" e "Del Verde".