Benji & Fede
in foto: Benji & Fede

Nella concitazione della notizia dello scioglimento di Benji & Fede, uno dei fenomeni pop più grossi del Paese in questi ultimi anni, ci siamo persi qualche particolare. Benjamin Mascolo e Federico Rossi, infatti, si sciolgono ma "per il momento", come se la divisione già non sia definitiva: "Il 3 maggio all’Arena di Verona sarà per il momento l’ultima volta in cui Benji & Fede si esibiranno insieme" è l'attacco della nota stampa con cui si avvisa che la coppia terrà l'ultimo concerto con cui celebrerà questi 5 anni di carriera discografica e dieci anni da quando si sono ritrovati su Facebook e hanno dato vita al progetto, nato con cover su Youtube.

I dettagli nel loro prossimo libro

I due, poi spiegano anche il perché di questa scelta e lo fanno lanciando il loro libro "Naked" in cui si troveranno maggiori dettagli, un libro in cui, dicono "vi racconteremo tutti i retroscena della nostra vita in questi anni, e perché abbiamo deciso che, per ora, l’Arena di Verona sarà il nostro ultimo concerto". Per ora. Insomma i due si sciolgono ma con un'idea già proiettata a una reunion. E in effetti sarebbe anche onesto comunicarlo così. I due hanno senza dubbio il bisogno di tentare altre strade, dopo quattro album – finiti tutti in  testa alle classifiche -, l'ultimo dei quali "Good Vibes" uscito nell'ottobre del 2019, quindi probabilmente tenteranno strade soliste. Tenendo, però, aperta la porta di un ritorno insieme. Una scelta che poteva essere comunicata diversamente, ma ci sono un concerto e un libro da vendere e i due cercheranno, giustamente, di capitalizzare al massimo anche queste due uscite, come già fatto in questi anni a livello discografico.

Una scelta per nulla facile

Benji & Fede, quindi, sono cresciuti, sono adulti rispetto a quando hanno mosso i primi passi del mondo della musica e, spiegano, è arrivato il momento di chiudere "questa fase della nostra vita (…), una storia (che) è stata bellissima, speciale, irripetibile ma anche intensa e faticosa. La verità è che non avremmo potuto fare altro. Solo che non puoi vivere perennemente a duecento all’ora restando la stessa persona, e per ritrovare la magia di quello che facciamo abbiamo bisogno di ritrovare noi stessi" hanno detto, sottolineando come "Non è stata una scelta facile". I fan, quindi potranno leggersi il libro per scoprire il perché di queste scelte. Ma senza piangere, perché, è noto, nel mondo della musica le reunion (a parte gente come Smiths oppure Oasis – almeno per il momento -, ovviamente) sono all'ordine del giorno, e questa volta siamo anche stati avvisati.