Da sinistra: Gaia, Ginevra, Giulia Molino, Ariete e Madame
in foto: Da sinistra: Gaia, Ginevra, Giulia Molino, Ariete e Madame

In un paese in cui nella classifica Billboard dei 50 brani più ascoltati, compaiono solo 6 figure femminili, l'evoluzione musicale di artiste come Ariete, Gaia, Ginevra, Giulia Molino e Madame non possono che essere una buona notizia. Ciò che incuriosisce di più di queste giovani cantanti è il lavoro che stanno facendo nel farsi influenzare da più generi, dal pop al rap, dall'indie al punk. Anche il primo passo nel mondo della musica sembra aver avuto un ruolo nella formazione di ognuna, come per esempio la partecipazione di Gaia ad X Factor 2020 e quella di Ginevra al prossimo AmaSanremo 2020. Senza dimenticare la partecipazione di Giulia Molino al reality musicale di Canale 5, condotta da Maria de Filippi: Amici. In questo universo, il mercato musicale italiano che appare indirizzato verso un tipo di suono ben definito, può essere influenzato dalle tante linee melodiche che queste artiste riescono a raccogliere, come già in molti sembrano essersi accorti.

Ariete

Ariete è l'artista più giovane della lista, essendo nata nel 2002, ma è una delle poche ad aver pubblicato già un primo progetto discografico: "Spazio", un Ep composto da sette brani, tra cui una collaborazione con Drast. Le sonorità sembrano immergerla per adesso in un mondo alternative pop, ma ha dimostrato anche nella collaborazione contenuta nell'album degli Psicologi, con il brano "Tatuaggi", di raccogliere consensi anche con altre tonalità. Durante il 2019, aveva partecipato ai bootcamp di X Factor, senza però riuscire a passare la selezione, presentando un brano dei Pinguini Tattici Nucleari. "Pillole" è il suo brano più conosciuto, in cui l'artista racconta la sensazione di buio durante la sua adolescenza.

Gaia

Gaia Gozzi a 23 anni ha già pubblicato un Ep e un disco, è una delle voci più ricercate, come testimonia l'ultimo brano "Nuove strade", insieme a Madame, Rkomi, Ernia e Samurai J. La sua carriera musicale ha inizio nel 2016 con la pubblicazione di "New Dawns", un progetto sperimentale in cui viene testata la sua potenza vocale e in cui l'utilizzo della lingua inglese, lo rende un progetto aperto a più mercati. Il suo range vocale viene notato anche a X Factor, dove viene scelta da Fedez e valorizzata fino a risultare seconda nel reality musicale. Il successo non arriva subito, anzi passa attraverso la partecipazione anche ad Amici, dove vince l'edizione 2019 e realizza uno dei suoi primi successi: "Chega". Il brano, scritto e interpretato in brasiliano, dovuto alle origini materne, risulta un successo da quasi 30 milioni di stream su Spotify.

Ginevra

Ginevra, classe 1993, ha cantato per la prima volta in televisione negli scorsi giorni, quando si è esibita sul palco di AmaSanremo 2020, la nuova formula di Sanremo Giovani, con il brano "Vortice". La sua predisposizione musicale l'ha portata negli scorsi anni a comporre solo musica in lingua inglese, qualcosa che l'ha contraddistinta nell'Ep "Ruins", in cui spicca il brano "Forest". Il suo range vocale, in grado di adattarsi al rock e all'elettronica, le ha permesso di esordire con "Metropoli", il suo primo Ep che contiene il brano titletrack che l'ha fatta conoscere al grande pubblico. Il brano "Vortice", con sui si è presentata ad AmaSanremo 2020, risulta uno dei brani più ascoltati su Youtube della competizione.

Giulia Molino

Giulia Molino, dopo la terza posizione nell'ultima edizione di Amici, vinta da Gaia, è in una continua evoluzione tra due generi che la contraddistinguono maggiormente: R&b e rap. Una progressione che ha mostrato anche nel suo primo album "Va tutto bene", pubblicato lo scorso 20 marzo. L'anima pop del progetto musicale sembra già trovare una sua direzione rap nel brano "Nietzsche", che viene rafforzato anche dall'uscita del suo ultimo singolo "Cchiù fort". Il brano, in collaborazione con il rapper campano Lele Blade e l'esordiente Hal Quartièr, è un esperimento vocale in cui la cantante impone una voce graffiata e l'utilizzo del dialetto, una scelta che dà più carica al singolo. Dopo aver annunciato a Fanpage.it di star lavorando al prossimo progetto, ci si aspetta una nuova direzione per la cantante di Scafati, cavalcando anche l'onda musicale rap in Italia.

Madame

Madame, in arte Francesca Galeano, è una delle artiste più influenti nello scenario musicale italiano. Una cantante in grado di riuscire ad imporsi in un ambiente machista come quello del rap italiano, con una creatività lirica e vocale che ha conquistato oltre i suoi fan, anche gli esponenti della scena nazionale. Presente in quasi tutti i progetti degli artisti rap italiani, Madame non ha per adesso pubblicato un proprio album, anche se il conto dei singoli comincia a salire. Dopo aver esordito con "Sciccherie", in cui vengono esaltate la sua scrittura e la capacità di adattarsi a una produzione rap, "17" e "Baby" diventano la vetrina di un successo annunciato e raccolto anche dai grandi nomi della musica italiana: basti pensare alla presenza in "Persona" di Marracash con il brano "L'anima" e "Mira" nell'album di Ensi. Negli ultimi mesi è presente anche nell'album di Ernia con il brano "Fuoriluogo", e in "Nuove strade" con lo stesso Ernia, Rkomi, Gaia e Samurai J.