Da giorni "thank u, next", il video del nuovo singolo di Ariana Grande è stabilmente in testa ai trend della piattaforma video di Google e macina decine di milioni di visualizzazioni al giorno, e a cinque giorni dall'uscita puà contare già 115 milioni di visualizzazioni, che catapultano la cantante di "Sweetener" a nuovi record. Questo video, infatti, sta raggiungendo vari traguardi in pochi giorni: è stato, ad esempio, il video che ha totalizzato più visualizzazioni in 24 ore, raggiungendone 55,4 ed è anche stato il più veloce a raggiungere i 100 milioni come ha confermato la stessa Youtube, specificando che "thank u, next" li ha raggiunti in soli quattro giorni.

Il video, che riprende alcuni film teen anni 2000 con protagoniste delle ragazze è stato mandato in live streaming sulla piattaforma contando 829mila persone collegate e mandando in tilt la piattaforma a causa della "mole dei commenti ricevuti in diretta, ne sono arrivati 516mila un record assoluto" come ha segnalato una nota dell'ufficio stampa italiano che ne ha curato il lancio: "Già 100 milioni, Cavolo @hannahluxdavis, grazie a tutti, vi vogliamo bene e siamo veramente contente" ha scritto la cantante sul suo profilo Twitter, taggando Hannah Lux, la regista del video che, appunto, ha voluto citare alcuni film cult della commedia americana, tra cui “Mean Girls”, “Ragazze nel pallone” e “La rivincita delle bionde”.

Le citazioni cinematografiche non sono casuali, dal momento che la canzone parla dell'indipendenza femminile, che la Grande canta, ad esempio, ringraziando i suoi ex e parlando di come si sia riscoperta dopo molte relazioni sentimentali finite, tra cui quelle con Big Sean, Pete Davidson e Mac Miller, il compagno morto lo scorso settembre. Ex che la cantante cita con nome e cognome nel testo: "Uno mi ha insegnato l'amore, uno mi ha insegnato la pazienza e uno mi ha insegnato il dolore. Adesso sto meglio, ho amato, ho perso, ma non è ciò che ho visto, insomma, guarda cosa ho ottenuto, guarda cosa mi hai insegnato e per questo motivo dico ‘Grazie, il prossimo'"