51 CONDIVISIONI

Anpi e Arci fanno annullare concerto a Milano, Povia: “Partigiani minorati mentali”

Povia si scaglia contro le associazioni Anpi e Arci che avevano chiesto e ottenuto l’annullamento del concerto a Trezzano sul Naviglio previsto per il 23 settembre. L’artista era stato accusato di essere vicino agli ambienti neofascisti.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Stefania Rocco
51 CONDIVISIONI
Immagine

Attraverso un durissimo post pubblicato sulla sua pagina Facebook ufficiale, Povia si scaglia contro le associazioni Anpi e Arci che avevano chiesto e ottenuto l’annullamento del suo concerto previsto a Trezzano sul Naviglio per il 23 settembre 2017. L’artista, reduce da uno show a Potenza, ha celebrato il successo di pubblico ottenuto, approfittandone per commentare le polemiche che hanno portato all’annullamento del concerto a Milano:

Che meraviglia ieri a Latronico (Pz) Sfogliate le foto. Grazie al grande comitato feste per aver capito che Povia è libero da tutto e nel giusto. Grazie per la fiducia. Grazie a Dio non sono intervenuti quei minorati mentali-web dei partigiani Mini-Mind dell'ANPI o ARCI (mi meraviglio che ancora gli diano voce). Il concerto è stato un successo! Chissà se qualcuno dirà che eravamo 10 mila FASSISTI !1! D'altronde il web è pieno di Mini-Mind.

Gabriele Nicodemo, presidente dell’Anpi di Potenza, ha stigmatizzato il tono utilizzato dall’artista:

Le frasi nel qualificare l'estensore, si commentano da sole e non occorre aggiungere altro. È mio dovere, di cittadino e di democratico, prima che statutario, non solo difendere la rispettabilità dell'Associazione che ho l'onore di rappresentare a livello provinciale, ma di ricordare quotidianamente i valori ed i principi fissati nella nostra Carta costituzionale che certamente non sono quelli espressi dal cantante: principi e valori che tutti, Povia compreso, siamo chiamati a rispettare.

La denuncia delle associazioni

Il post di Povia – negli anni protagonista di numerose provocazioni – fa riferimento a una vicenda che risale alla fine di agosto. L’Anpi, l’associazione dei partigiani, aveva chiesto alla parrocchia che avrebbe dovuto ospitare il concerto dell’artista a Trezzano sul Naviglio del 23 settembre, e al comune di annullare l’evento. La protesta è legata alla presunta vicinanza dell’artista a determinati ambienti. Povia, soprattutto negli ultimi mesi, è stato al centro di numerose polemiche legate alla sua presunta appartenenza politica. Due mesi fa si esibì durante un’iniziativa del movimento di estrema destra Lealtà e Azione. Non solo: a essere stigmatizzate sono state le posizioni prese in fatto di immigrazione. Risale a poche settimane fa, infatti, una foto postata dal cantante su Facebook che mostrava lo striscione “Basta immigrazione, prima gli italiani”.

51 CONDIVISIONI
Al Bano costretto ad annullare un concerto: problemi alle corde vocali
Al Bano costretto ad annullare un concerto: problemi alle corde vocali
Malore per Cristiano De André, il cantante costretto ad annullare il concerto di Diamante
Malore per Cristiano De André, il cantante costretto ad annullare il concerto di Diamante
Le foto di Annalisa in concerto al Mediolanum Forum di Milano
Le foto di Annalisa in concerto al Mediolanum Forum di Milano
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views