Diciamolo, la notizia era dietro l'angolo. Che altri artisti italiani, oltre ad Al Bano e Toto Cutugno, potessero finire al centro della discussione pubblica in Ucraina per via di presunte simpatie filorusse, era cosa ampiamente immaginabile. Una questione che sta assumendo delle sfumature piuttosto bizzare, ma che non può passare inosservata.

Le parole di Eleonora Daniele

Stando alle notizie emerse nelle scorse ore, anche Riccardo Fogli, Pupo e i Ricchi e Poveri sarebbero finiti nella oramai celebre black list Ucraina di personaggi indesiderati. A riportare la notizia è stata la conduttrice di Rai1 Eleonora Daniele nel corso della trasmissione "Storia Italiane". Si tratta di nomi che godono di una enorme popolarità nei paesi dell'est europeo, Russia in particolare. Pupo, come Al Bano e Toto Cutugno, è stato anche protagonista di un video di auguri di buon compleanno in lingua russa inviato a Putin. Per questo motivo sui loro nomi sarebbe in atto una campagna di delegittimazione mediatica. Al momento, oltre a mancare una conferma della notizia, non ci sono dichiarazioni da parte di Pupo e i Ricchi e Poveri, né tantomeno di Fogli, che come noto da alcune settimane è in Honduras per partecipare al reality L'Isola dei Famosi.

La reazione di Al Bano e Toto Cutugno

I primi a finire inclusi nella famigerata black list stilata dal ministero della Cultura di Kiev sono stati, per l'appunto, Al Bano e Toto Cutugno. La loro reazione è stata di identico stupore e se Al Bano si è detto pronto a chiedere i danni all'Ucraina facendo ricorso alla corte di Strasburgo, Toto Cutugno ha annunciato di non avere alcuna intenzione di rinunciare al concerto previsto a Kiev nei prossimi giorni, un tutto esaurito da 4000 posti nel teatro più grande della capitale ucraina.

Come noto i rapporti tra Kiev e Mosca sono tutt'altro che sereni dopo l'annessione alla Russia della Crimea nel 2014. Da allora la tensione tra i due paesi è sfociata in diversi fenomeni, tra i quali c'è certamente questo, curioso, della creazione di liste nere contenenti i nomi di personaggi influenti. Va inoltre precisato come sia in atto una più che evidente tendenza ad ingigantire la rilevanza di queste notizie, che fonti di stampa russe hanno posto sotto una lente di ingrandimento nei giorni scorsi e che assumono una certa rilevanza in Italia per la bizzarria stessa del caso e l'associazione di parole come "minaccia" e "terrorismo" accostate a personaggi nazionalpopolari come gli artisti di cui stiamo parlando.

Cos'è la black list ucraina?

Ma in cosa consiste, esattamente, la black list ucraina? Nei giorni scorsi le forze di sicurezza nazionale ucraina hanno fornito al Ministro della Cultura una lista di personaggi di spicco identificati come minacce alla sicurezza nazionale. Tra questi vi sono principalmente personaggi di nazionalità russa, ma non mancano musicisti (tra cui i già citati Cutugno e Al Bano), attori come Steven Seagal e altri personaggi del mondo dello spettacolo. Al momento la lista contempla ufficialmente 147 nomi.