438 CONDIVISIONI
22 Luglio 2014
23:45

Amy Winehouse: 5 cose che non sapete di lei

Sono passati tre anni dalla morte di una delle artiste più controverse e amate dal pubblico, di cui, negli ultimi anni, si è ripercorsa tutta la vita. Ecco 5 curiosità, però, che forse non sapete di una delle più belle voci di questi ultimi anni.
438 CONDIVISIONI
amywinehouse
Amy Winehouse

Era il 23 luglio 2011 e nel pomeriggio Amy Winehouse viene trovata morta nella sua casa da una guardia del corpo. La cantante ha avuto spesso problemi di droga e alcol, ma sarebbe stato quest'ultimo a ucciderla definitivamente a causa di quello che in gergo è chiamato "stop and go", ovvero quel processo per cui dopo un periodo di astinenza l'organismo riduce la tolleranza all'alcol, che le ha causato un'intossicazione da alcol. Aveva 27 anni la Winehouse quando è morta, rientrando in quel famoso Club in compagnia di artisti come Jimi Hendrix, Janis Joplin e Kurt Cobain, tutte personalità complicate che non hanno visto i 30 anni. Una soglia oltre la quale anche la madre della cantante di Rehab non credeva potesse arrivare la figlia. Le sue ultime ore le passò chattando, bevendo e guardando le sue foto online come ha scritto in una biografia dell'artista il giornalista inglese Howard Sounes. La cantante aveva trovato il successo col suo secondo album (e ultimo pubblicato in vita), "Back To Black" – seguito di "Frank" – che conteneva successi come il singolo omonimo, ma anche l'autobiografica "Rehab" e "Love Is A Losing Game".

Sono tre le bottiglie vuote di vodka trovate sul comodino della cantante quando fu trovata morta dalla sa guardia del corpo, in quella notte del 23 luglio 2011. Una ragazza sensibile, come la descriveva il fratello in un'intervista al Guardian, che è stata ammazzata più dalla bulimia che dall'alcol. La vita della cantante, in questi anni, è stata indagata in lungo e largo: si sa quali sono stati i suoi istanti di vita, si conoscono i problemi con il compagno storico, le sue storie, le sue bizze sul palco, dove spesso non riusciva a stare in piedi, ma forse c'è ancpora qualosa che i fan non sanno di una delle artiste più amate degli ultimi anni.

  1. Se c'è un'artista che ha ispirato Amy Winehouse è Dinah Washington grazie a cui, ha dichiarato, ha imparato a cantare, ma la sua musa ispiratrice è Sarah Vaughan. Tra gli artisti maschili fu Steve Wonder ha ipnotizzarla, al punto da non ascoltare altro nei tre mesi successivi all'"illuminazione".
  2. I Green Day hanno dedicato una canzone alla cantante. Il brano si chiama "Amy" ed è presente nell'album "¡Dos!": "Non la conoscevo, mi sono solo detto che era una morte tragica" ha dichiarato il cantante della band Billie Joe Armstong "Amy non andare, ti voglio qui con me (…) Vuoi essere mia amica?".
  3. Pete Doherty ha detto di essere stato l'amante della Winehouse. In un'intervista al Daily Mail ha dichiarato che la amava e la ama tutt'ora "ma verso la fine della nostra storia, come solo gli amanti sanno fare lei divenne abbastanza cattiva nei miei confronti".
  4. Nonostante Blake Fielder-Civil, il suo storico compagno che ha ispirato alcune delle sue canzoni più note, fosse colui che la introdusse all'eroina, Amy Winehouse aveva il suo nome tatuato sul cuore, mentre lui si tatuò quello della cantante dietro l'orecchio.
  5. Uscirà oggi 23 luglio, negli Usa, un fumetto dedicato alla cantante: si chiamerà "Tribute: Amy Winehouse" e sarà di 24 pagine in cui racconterà la vita della cantante e sarà pubblicato dalla Blueware Production
438 CONDIVISIONI
Amy Winehouse: una statua nel giorno del suo compleanno
Amy Winehouse: una statua nel giorno del suo compleanno
Presentata a Camden Town la statua di Amy Winehouse
Presentata a Camden Town la statua di Amy Winehouse
L'ologramma di Amy Winehouse non andrà in tour. Il padre:
L'ologramma di Amy Winehouse non andrà in tour. Il padre: "Solita spazzatura"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni