Alberto Urso è ospite del format di Fanpage.it "Le domande di Google – Sanremo Edition". Al Festival di Sanremo 2020 si è presentato sul palco dell'Ariston con il brano "Il sole ad est", una canzone in cui parla dei punti di riferimento che ogni persona può avere nella vita e che lui dedica a sua nonna. Il brano è riuscito a piazzarsi in 14esima posizione, ma il televoto era riuscito addirittura ad attestargli una seconda posizione. Il giovane cantante, ex concorrente di Amici di Maria De Filippi, dinanzi alle telecamere di Fanpage.it risponde alle domande di Google raccontando la sua prima esperienza in televisione nel talent di Canale 5 e le emozioni sul palco di Sanremo 2020, fino ai dettagli sulla vita privata, dalla fidanzata, al giorno di nascita, fino alla famiglia e alla città natale: "Sono siculo, di Messina e sono fiero di esserlo". E su Maria De Filippi: "Ho sentito Maria che è tanto orgogliosa di me. Mi ha detto di essere me stesso, e così ho fatto". 

L'album dedicato alla nonna

Alberto Urso rivela di aver dedicato "Il sole ad est" a sua nonna, un riferimento che tiene sempre bene in mente ovunque vada: ""Il sole ad est". Così si chiama l'album perché questo mio anno è stato bello come un'alba. Il mio sole ad est è mia nonna, ho dedicato questa canzone a lei. Ognuno a il suo sole ad est. Per me portare questa canzone a Sanremo è stato molto importante". 

Il sogno di arrivare a Sanremo

Alberto Urso ha parlato della gioia di essere arrivato a Sanremo: "Mi piace parlare d'amore nelle mie canzoni, che se ci pensi è il fulcro di tutto. Sanremo è un sogno per ogni artista, è una grande vetrina. È stata una bella emozione. Arrivare su quel palco e iniziare a cantare, ti secca la gola. Poi però mi sono sbloccato". 

Gli instore di Alberto Urso

Terminato il Festival di Sanremo, Alberto Urso inizia un tour di instore per presentare il disco "Il sole ad est" e incontrare i suoi fan dopo la partecipazione alla kermesse. Le date:

10 febbraio – Roma (Discoteca Laziale ore 18)

11 febbraio – Catania (Centro Sicilia Catania ore 18)

13 febbraio – Milano (Mondadori Duomo ore 18)

14 febbraio – Firenze (Feltrinelli Red ore 18)

15 febbraio – Torino (Piazza Paradiso ore 18)

17 febbraio – Palermo (Feltrinelli, via Cavour, ore 18)

18 febbraio – Messina, (Feltrinelli, Teatro Vittorio Emanuele, ore 18)

19 febbraio – Napoli, (Feltrinelli, Pzza Garibaldi, ore 18)