9 CONDIVISIONI

Al Bano sul suo ritiro: “Dopo cancro e infarto sarei un coglione a non calmarmi”

Al Bano conferma il suo ritiro e i 2018 come ultimo anno di attività live: dopo un cancro, un infarto e un’ischemia, spiega, sarebbe poco prudente non darsi una calmata. L’agenda per il 2018, però, è già strapiena.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Redazione Music
9 CONDIVISIONI
Al Bano (LaPresse)
Al Bano (LaPresse)

Al Bano si ritira, la notizia la conferma ancora una volta lui stesso in un'intervista a Un giorno da Pecora, il programma di Rai Radio1 condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Nei giorni scorsi, durante la sua ospitata a Porta a Porta, la trasmissione condotta da Bruno Vespa, dichiarò di voler porre fine alla sua carriera e curare solo la sua vigna: "Smetto di cantare il 31 dicembre del 2018. Spero di fare un grande concerto e poi farò il vignaiolo". Il cantante, nei mesi scorsi, ha subito non pochi problemi di salute che lo hanno debilitato e costretto a rinviare alcuni concerti, nonostante da qualche anno avesse ripreso i concerti assieme all'ex moglie Romina Power.

La decisione a Porta a Porta

“Se mi ritiro? Dopo un cancro, un infarto, un'ischemia sarei un coglione se non decidessi di darmi una calmata. Qualche il tuo corpo ti presente il conto è giusto tenerlo in considerazione” ha detto il cantante di Cellino San Marco che non lascia alcun tipo di possibilità, sottolineando che la decisione è stata presa proprio da Vespa quando, ha spiegato, si è reso conto di fare una fatica enorme a cantare e, in particolare, ha avuto difficoltà a portare a termine l'esibizione da Vespa: "L'idea del ritiro dalle scene, alla fine del 2018, mi è nata durante la mia apparizione a Porta a Porta. Lì ho cantato facendo una fatica pazzesca, e allora ho capito che era arrivato il momento di appendere il microfono nella mia stanza da letto".

Amo il mio lavoro ma o canti o non canti

Ovviamente la scelta è forzata, non spontanea, perché fosse per lui, Al Bano avrebbe continuato ancora, e in questi ultimi anni è stato abbastanza chiaro, nonostante la delusione dell'ultimo Sanremo, quando, tornato dopo qualche anno, è stato eliminato prima della fase finale: "Io amo il mestiere ma bisogna sapersi ascoltare" e non gli va neanche di risparmiarsi un po' perché "o canti o non canti" sottolinea.

L'ultimo concerto a Roma

Resta un ultimo anno per poterlo guardare dal vivo e intanto il cantante sta pensando a dove concludere la sua lunga e fortunata carriera: "Probabilmente a Roma, potrebbe essere anche all'Hotel Cavalieri Hilton, dove nel 1966 partecipai al mio primo festival, che vinsi quando mi ripresentai un anno e mezzo dopo" e ovviamente c'è da pensare anche alla tracklist e all'ultima in assoluto da far ascoltare live: "Non ci ho pensato ancora, ma potrebbe essere ‘È la mia vita'".

Un 2018 di concerti

Sarà, comunque, un anno molto impegnato per Al Bano, che ha già un bel po' di impegni giù segnati sull'agenda, che vede concerti in mezzo mondo, dall'Australia alla sua amata Russia: “Tre quarti del 2018 sono già impegnati per i concerti. Andrò in Australia, in Russia, in Germania – ha concluso a Rai Radio1 -, insomma sono impegnatissimo”.

9 CONDIVISIONI
Al Bano: "Romina dice di amarmi ancora? Avete frainteso. Passerò il Natale con Loredana Lecciso"
Al Bano: "Romina dice di amarmi ancora? Avete frainteso. Passerò il Natale con Loredana Lecciso"
Val Kilmer: "Dopo il cancro ho imparato a conoscere i miei figli"
Val Kilmer: "Dopo il cancro ho imparato a conoscere i miei figli"
Il primo incontro tra Al Bano e Loredana dopo la crisi avviene in segreto in un hotel a Milano
Il primo incontro tra Al Bano e Loredana dopo la crisi avviene in segreto in un hotel a Milano
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni