22 Novembre 2021
11:43

Adele scoppia a piangere incontrando la professoressa che l’ha avvicinata alla scrittura

C’è voluta l’apparizione della professoressa di inglese delle scuole medie per far piangere sul palco Adele, in una sorpresa durante “An audience with”.
A cura di Vincenzo Nasto

È servito solo rivedere la sua insegnante delle scuole medie per sciogliersi in un pianto liberatorio in diretta: stiamo parlando dell'esibizione di Adele nelle scorse ore durante la trasmissione "An audience with Adele". Una presenza che ha sorpreso la cantante, che solo lo scorso 19 novembre ha pubblicato il suo ultimo album "30", che ha esordito al primo posto nelle classifiche negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. Un successo che non ha sorpreso molti, ma che invece ha reso protagonista la cantante di un salto nel passato, alla sua permanenza durante il periodo delle scuole medie alla Chestnut Grove. La puntata, che ha visto protagonista anche l'attrice Emma Thompson, ha avuto il suo momento di picco quando l'insegnante si è fatta strada tra il pubblico, raggiungendo la cantante londinese sul palco. Un abbraccio durato più di qualche secondo e il ringraziamento di Adele che parlando al pubblico, ha confermato: "Oh mio Dio, mi hai davvero cambiato la vita". Nel frattempo, un suggerimento di Adele sulla riproduzione degli album su Spotify sembra aver fatto cambiare idee all'azienda svedese, che sotto consiglio della cantante ha deciso di rimuovere l'opzione automatica dello shuffle nella riproduzione intera dei dischi. Una decisione che Adele aveva sperato di ottenere, chiarendo le motivazioni ai fan: "Un disco è una storia, deve seguire un ordine".

La sorpresa della professoressa sul palco

Dopo la presentazione del proprio album "30" negli Stati Uniti, Adele è ritornata nel Regno Unito, dove nelle scorse ore è stata ospite della trasmissione della rete ITV "An Audience With". Una puntata dedicata alla cantante londinese, che nel suo primo weekend dall'uscita di "30" è riuscita a piazzarsi al primo posto nella classifica USA e UK. Dopo essersi esibita con alcuni brani del nuovo disco sul palco, è l'attrice Emma Thompson, anche lei ospite della serata, a prendere la parola. È il momento delle domande sul passato di Adele, con l'attrice che le chiede: "Quando eri più giovane, c'era qualcuno che, in qualche modo, ti ha sostenuto e ispirato, o, sai, ti ha protetto da tutte le prove e le tribolazioni della vita e ti ha ispirato ad andare avanti?". La domanda sembra non lasciar impreparata Adele, che afferma con sicurezza: "Sì, ho avuto un insegnante a Chestnut Grove che mi ha insegnato l'inglese. Era la signorina McDonald. Se n'è andata quando avevo otto anni. Era solo un anno, ma mi ha fatto appassionare alla letteratura. Sono sempre stato ossessionato dall'inglese e ovviamente ora scrivo testi. Era così dannatamente cool. Così coinvolgente, ci ha davvero fatto preoccupare e sapevamo che si prendeva cura di noi".

Il pianto liberatorio

La reazione di ilarità del pubblico e il tentennamento dell'attrice nella risposta successiva faceva presagire a una sorpresa, arrivata dopo pochi minuti. Tra il pubblico infatti si intravede una donna camminare, cercando di avvicinarsi al palco: Adele non ha dubbi e sembra riconoscerla in pochi secondi. In un momento la sua professoressa dell'istituto Chestnut Grove è sul palco, dove con Adele inscenano una delle scene più toccanti della trasmissione: il lungo abbraccio e il pianto liberatorio che riesce a trasmettere tutta la nostalgia del passato. La professoressa ha ringraziato la cantante per essersi ricordata di lei, ma la risposta di Adele ha lasciato tutti di sasso: "Oh mio Dio, mi hai davvero cambiato la vita".

La richiesta della rimozione dello shuffle su Spotify

L'incredibile successo di Adele si alimenta anche grazie al suo potere nell'industria musicale, che ha tentato di rinnovare anche negli ultimi giorni. Basti osservare la definizione della richiesta a Spotify, con cui cercava di ottenere la rimozione dell'opzione automatica di riproduzione in shuffle degli album. Una richiesta che remava contro la definizione di una tracklist da parte dei cantanti, e che Spotify ha deciso di accontentare nelle scorse ore, nascondendone l'opzione e infatti "aprendo la schermata di riproduzione è ancora presente il pulsante per ascoltare i brani in ordine casuale". Adele ha tenuto a ringraziare la piattaforma su Twitter, affermando che l'evoluzione del settore deve portare a decisioni più orientate verso l'artista: "Questa era l'unica richiesta che avevo nel nostro settore in continua evoluzione! Non creiamo album con così tanta cura e riflettiamo sulla nostra tracklist senza motivo. La nostra arte racconta una storia e le nostre storie dovrebbero essere ascoltate come le abbiamo volute. Grazie Spotify per l'ascolto".

Adele batte il record di ascolti su Spotify, ma soprattutto fa piangere il mondo intero
Adele batte il record di ascolti su Spotify, ma soprattutto fa piangere il mondo intero
Dayane Mello dopo le molestie scoppia a piangere a La Fazenda: "È tutto troppo difficile"
Dayane Mello dopo le molestie scoppia a piangere a La Fazenda: "È tutto troppo difficile"
Youssef Zaki emoziona con la sua voce, scoppia a piangere ma Rudy Zerbi gli nega la finale
Youssef Zaki emoziona con la sua voce, scoppia a piangere ma Rudy Zerbi gli nega la finale
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni