Fiorella Mannoia (LaPresse)
in foto: Fiorella Mannoia (LaPresse)

Fiorella Mannoia, una delle cantanti più note e amate del paese, ha cambiato il suo orientamento partitico e alle prossime elezioni ha deciso di appoggiare La Sinistra, concedendo però anche un po' della sua arte al Partito Democratico che ha potuto usare una sua canzone come colonna sonora del suo spot elettorale. Fiorella Mannoia è, come noto, una delle cantanti italiane che più in questi anni non si è fatta problemi a dichiarare la sua fede politica pur mostrando il fianco a critiche e talvolta strumentalizzazioni: negli anni scorsi, infatti, aveva più volte sottolineato il suo appoggio al Movimento 5 Stelle che da un anno è al Governo assieme alla Lega. In occasione della presentazione del suo ultimo album "Personale", uscito lo scorso 29 marzo, la cantante aveva risposto a quanti le chiedevano se fosse ancora così vicina al Movimento di Governo, dicendosi più arrabbiata che pentita: "Riguardo al Movimento 5 Stelle mi sono esposta. E quando ti esponi lo metti in conto che puoi sbagliare valutazioni. Non è la prima volta che mi sbaglio, non mi pento di essermi esposta, non c’è pentimento nella speranza, non esiste questo binomio. Se mi chiedete se siamo contenti vi dico di no, sono più arrabbiata che pentita".

Il peso del coraggio per il PD

Ieri il segretario del Partito Democratico ha ringraziato pubblicamente la cantante per aver permesso l'uso de "Il peso del coraggio", singolo tratto dall'album: "Grazie a Fiorella Mannoia che ci ha permesso di usare la sua canzone e ha dato la sua voce inconfondibile alla nostra sfida per cambiare, insieme. Se volete ascoltarlo sono contento, si chiama "Il peso del coraggio'" ha scritto su Facebook, facendo riferimento a una canzone che recita: "Ci si dimentica che ognuno ha la sua parte in questa grande scena, ognuno ha i suoi diritti, ognuno ha la sua schiena per sopportare il peso di ogni scelta il peso di ogni passo, il peso del coraggio" e in cui si parla anche di come si possa sbagliate e di come bisogna ricominciare ("E ho imparato che gli amori anche i più grandi poi finiscono, che non c’è niente di sbagliato in un perdono, che se non sbaglio non capisco io chi sono").

La firma per La Sinistra

Nei giorni scorsi, poi, la cantante ha anche firmato un manifesto a favore de La Sinistra intitolato "Perché il 26 maggio votiamo La Sinistra", in cui, appunto, si spiegano quali sono alcuni dei punti programmatici per le elezioni europee che si terranno domenica 26 maggio dalle 7 alle 23: assieme alla cantante, tra le firme, ci sono anche Romano Luperini, Fausto Bertinotti, Rossana Rossanda e Franco ‘Bifo' Berardi.