26 Marzo 2017
12:58

“You’re beautiful” di James Blunt non parla di quello che pensate

James Blunt è uscito col nuovo album “The Afterlove”, che arriva 12 anni dopo la pubblicazione del singolo “You’re beautiful”, la sua canzone più famosa di cui ha specificato il significato, che non ha nulla a che vedere con l’amore.
James Blunt (a sinistra in una foto di Jimmy Fontaine, a destra nel video di ’You’re beautiful’)
James Blunt (a sinistra in una foto di Jimmy Fontaine, a destra nel video di ’You’re beautiful’)

"The Afterlove" è il quinto album in studio di James Blunt, il cantante inglese che nel 2004 raggiunse la fama mondiale grazie al successo dell'album "Back to Bedlam", trainato dal singolo "You're Beautiful", quello che, ad oggi, è senza dubbio il suo maggiore successo. Lanciato dai sue singoli “Love me better” e “Bartender”, il nuovo album dell'ex soldato inglese vanta anche collaborazioni importanti, come quelle con Ed Sheeran che suona la chitarra nell'ultimo singolo e Ryan Tedder dei One Republic, tra gli altri. Questo nuovo lavoro di Blunt arriva a 4 anni dall'uscita di ‘Moon Landing', uscito nel 2013, che in Italia ha raggiunto il disco d'oro.

James Blunt in Italia a novembre

Con oltre 20 milioni di dischi venduti, Blunt – che si esibirà in Italia, a Roma il prossimo 12 novembre, a Firenze il 13 novembre e il a Milano 14 novembre – è uno degli artisti inglesi più importanti di questi ultimi anni, nonostante non abbia più raggiunto il successo di quell'esordio fulminante, che vendette circa 11 milioni di copie, scoppiando con un po' di ritardo rispetto all'uscita, e trascinato, appunto, da "You're beautiful", singolo che in tanti avranno cantato come fosse una canzone d'amore, benché pare che le cose non stiano proprio così, come ha rivelato lo stesso Blunt all'Huffington Post americano, dove, presentando il suo nuovo lavoro ha spiegato che non c'è molto amore in quella canzone.

Il significato di "You're beautiful"

Il brano, infatti, parla sì di un uomo che vede una ragazza ("un angelo") in metropolitana, innamorandosene all'istante, ma è, in realtà, una canzone che parla di stalking, spiega il cantante, anche perché, come si legge nel testo, la ragazza è accompagnata da un altro uomo: "Vieni etichettato con cose tipo ‘Oh, James Blunt, non è così romantico?'. Beh, caz*o, no, non lo sono. ‘You're beautiful' non è per niente una canzone romantica del caz*o. Parla di un ragazzo che è completamente fatto e in metropolitana fa stalking alla ragazza di un altro, mentre il tipo è lì di fronte a lui, e dovrebbe essere rinchiuso, messo in carcere per essere un pervertito del genere". Nella versione originaria della canzone il verso "Yeah, she caught my eye as we walked on by. She could see from my face that I was flying high" era "I was fucking high" ("Fottutamente fatto").

La canzone a cui deve la fama

In alcune interviste passate Blunt spiegò che a un certo punto la canzone aveva cominciato ad annoiarlo, ma successivamente ha dovuto fare i conti col fatto che fosse la canzone che gli ha dato la notorietà: "Il fatto che se io e lei [la giornalista, ndr] siamo qui a parlare è grazie a quella canzone, che è uno degli highlights del concerto, non il principale, ma senza dubbio uno dei" e parlando di quello che avviene in metropolitana si è lamentato di come la gente non faccia attenzione a nulla: "La cosa strana della metro è che nessuno guarda gli altri. Ho suonato alla 02 Arena di Londra, un posto da 20 mila persone e dopo il concerto ho preso la metro e nessuno ha fatto caso a me. E se qualcuno l'ha fatto è stato per dirmi: "Ehi, cavolo, sei identico a James Blunt, solo un po' più piccolo".

L'ironia di James Blunt: "Il 2016 è brutto? Pensate che nel 2017 pubblico il nuovo album"
L'ironia di James Blunt: "Il 2016 è brutto? Pensate che nel 2017 pubblico il nuovo album"
Emily Blunt è Mary Poppins, la prima foto del sequel del classico Disney
Emily Blunt è Mary Poppins, la prima foto del sequel del classico Disney
Mary Poppins Returns, Julie Andrews non ci sarà: "Questo è il film di Emily Blunt"
Mary Poppins Returns, Julie Andrews non ci sarà: "Questo è il film di Emily Blunt"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni