Wind Music Awards: aperte le prevendite

L’evento musicale si svolgerà il 28 e 29 maggio, ancora una volta nella cornice dell’Arena di Verona.
A cura di Paola Ciaramella

arena verona

Un anticipo d’estate con la grande musica italiana. Torna, per il quarto anno consecutivo, la rassegna Wind Music Awards, che premia i maggiori artisti del panorama musicale del nostro Paese. L’evento si svolgerà il 28 e 29 maggio, nella cornice dell’Arena di Verona.

Dopo il successo della passata edizione, infatti, gli organizzatori hanno pensato nuovamente al magico scenario dell’anfiteatro veronese. La manifestazione – nata da un’iniziativa di Wind Telecomunicazioni, in collaborazione con le associazioni discografiche Fimi, Afi, e Pmi – premia gli artisti che hanno pubblicato e venduto, sia in Italia che all’estero, almeno 120mila o 60mile copie di dischi, in un arco di tempo compreso tra maggio 2009 e maggio 2010.

Altri riconoscimenti saranno consegnati ai giovani artisti emergenti dalle associazioni discografiche; previsti, ancora, i premi speciali “Arena di Verona” e “RTL 102.5”. A consegnarli saranno, come sempre, noti personaggi del mondo dello spettacolo, della televisione, dello sport e della cultura.

Restano ancora ignoti, invece, i nomi dei conduttori – o delle conduttrici, dal momento che, finora, sono state sempre donne a presentare la kermesse (Cristina Chiabotto nel 2007, Rossella Brescia e ancora la Chiabotto nel 2008, Vanessa Incontrada nel 2009).

E da ieri si sono già aperte le prevendite per le due serate, che lo scorso anno hanno richiamato un pubblico di 14mila persone e di circa nove milioni di spettatori da casa – i Wind Music Awards vanno, infatti, in onda a giugno su Italia 1, in tre prime serate.

Paola Ciaramella

Emma Marrone si commuove ai Wind Music Awards 2010
Emma Marrone si commuove ai Wind Music Awards 2010
Mondiali Sudafrica 2010 vs. Wind Music Awards: sfida in tv
Mondiali Sudafrica 2010 vs. Wind Music Awards: sfida in tv
Wind Music Awards su Italia 1 il 2, 9 e 16 giugno
Wind Music Awards su Italia 1 il 2, 9 e 16 giugno
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni