13 Maggio 2021
10:49

“Voglio la mamma”, J-Ax ha scritto una canzone sul Covid dopo la paura di lasciare il figlio orfano

Dopo che tutta la sua famiglia si è ammalata di Covid, J-Ax ha deciso di scriverne una canzone intitolata “Voglio la mamma”. La canzone, come annunciato sui suoi canali social, uscirà a mezzanotte e parlerà, appunto, di quanto accaduto al rapper qualche settimana fa: “Non è, però, che aver avuto il covid mi abbia fatto diventare un tristone”.
A cura di Redazione Music

Dopo che tutta la sua famiglia si è ammalata di Covid, J-Ax ha deciso di scriverne una canzone intitolata "Voglio la mamma". La canzone, come annunciato sui suoi canali social, uscirà a mezzanotte e parlerà, appunto, di quanto accaduto al rapper che qualche settimana fa ha pubblicato sulla sua pagina Instagram un lungo video in cui non solo diceva che tutti loro si erano ammalati ma anche uno sfogo contro le Istituzioni.

Cosa sappiamo di Voglio la mamma

Il cantante ha spiegato che come spesso gli succede ha deciso di mettere in musica le cose che gli accadono e a cui è interessato. Non dice moltissimo su come sarà la canzone ma spiega: "Come sempre quando mi capitano le sfighe, l’unico modo per esorcizzarle è attraverso la musica e quindi ho scritto una canzone su quello che mi è successo. Non è, però, che aver avuto il covid mi abbia fatto diventare un tristone. Infatti tornerò presto con il pezzo più zarro che abbia mai fatto".

La canzone avrà un featuring

Quello che si sa è che ci sarà un featuring e che la canzone sarà ancora più estiva di "Ostia lido" il suo successo di due anni fa: "Mi farò aiutare, ma non vi svelo ancora nulla. Vi dico solo che ‘Ostia lido' in confronto è ‘La cura' di Battiato e avrete novità tra non molto. Nel frattempo da Mezzanotte esce ‘Voglio la mamma', troverete i link per ascoltarla in Bio e nelle Stories. Fatemi sapere cosa ne pensate".

La paura del Covid e di lasciare il figlio orfano

Parlando della malattia, qualche settimana fa, il cantante spiega: "È stato uno dei periodi peggiori della mia vita. Il più brutto. Ho avuto momenti in cui sono stato male, ma mai, mai come il Covid, è impossibile da spiegare, raga, se non l'hai vissuto sulla tua pelle è impossibile, è il peggiore mal di testa della tua vita, io ho dovuto prendere quattro farmaci diversi per cercare di calmarlo e non funzionavano ed ero comunque steso a letto, impossibilitato a muovermi". Ma la paura fu così grande che il cantante e la moglie hanno anche pensato di non farcela: "E la paura, come è successo a me e a mia moglie, di poter lasciare nostro figlio orfano. È successo a persone molto più giovani di noi. È la rabbia di sentirsi abbandonati dal tuo stato".

J-Ax racconta il Covid e la sua rabbia: "Abbiamo avuto paura di lasciare nostro figlio orfano"
J-Ax racconta il Covid e la sua rabbia: "Abbiamo avuto paura di lasciare nostro figlio orfano"
J-Ax, il Covid e la rabbia contro la Politica: "Un fallimento"
J-Ax, il Covid e la rabbia contro la Politica: "Un fallimento"
48.711 di Spettacolo Fanpage
Il significato di Salsa, J-Ax torna con l'ennesimo tormentone reggaeton
Il significato di Salsa, J-Ax torna con l'ennesimo tormentone reggaeton
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni