Parte con un riff di chitarra il nuovo singolo di Vasco Rossi "Se ti potessi dire", poi arriva l'inconfondibile voce. Ultimo nel senso di ultimo uscito, non di ultimo in generale, come aveva fatto intendere il cantante qualche settimana fa, annunciando questa nuova canzone. Il rocker, infatti, aveva definito il brano "ultimo" e "definitivo" nel libro "Non Stop", ma i fan possono stare tranquilli perché Vasco continuerà a fare musica, forse con meno frequenza, aspettando l'ispirazione giusta, ma continuerà e probabilmente sarà inclusa in un album che prima o poi arriverà come fanno sapere dal suo entourage.

Il significato di "Se ti potessi dire"

Il brano è sfacciatamente vaschiano, soprattutto nel testo, che dopo poche parole butta giù subito le parole "morire" e "inferno", così da far capire subito quale direzione prenderà la canzone. Una vera e propria seduta di analisi, una confessione a cuore aperta per i propri fan: "Se ti potessi dire quante volte ho voluto morire, quante volte camminando sul filo sono stato, sono arrivato vicino all’inferno della mente, quell’inferno che esiste veramente" è la prima strofa del brano in cui Vasco racconta "le abitudini di cui non vado fiero, le malinconie, le nostalgie, perfino dei rimpianti" che, però, ripeterebbe allo stesso modo se potesse tornare indietro: "Le rifarei esattamente così: stessi errori, stesse passioni e le stesse delusioni".

Una Vita spericolata 2019

Una sorta di "Vita spericolata 2019" che si mescola a una nuova versione di "Vivere", in cui Vasco più che guardare al futuro, si siede e guarda a quello che è stato, e a come, alla fine sia fiero della sua vita spericolata che in fondo è stato un incubatore di passioni, in una sorta di "live fast die young" che però, fortunatamente, ha avuto un finale diverso. Insomma, per tornare a parafrasare il rocker di Zocca: "Vivere per amare, vivere per sognare Vivere per rischiare e vivere per diventare".

Vasco Live 2020

I prossimi appuntamenti, almeno per quello che si sa è che il 6 dicembre uscirà il doppio album/dvd dei 6 concerti tenuti nell'estate 2019 allo Stadio San Siro di Milano a cui si aggiunge "il film che racchiude immagini suoni e parole di 2 anni del Re degli Stadi, trionfatore dell’estate per due anni consecutivi con i Non Stop Live 2018 e 2019, complessivamente 18 concerti e oltre 900.000 persone dal sud al nord della penisola" come si legge nella nota stampa. Vasco, poi, terrà anche alcuni live nel 2020, quando sarò protagonista al Firenze Rocks, a Imola e al Circo Massimo di Roma

Il testo di Se ti potessi dire

Se ti potessi dire
Quante volte ho voluto morire
Quante volte camminando sul filo
Sono stato, sono arrivato vicino
All’inferno della mente
Quell’inferno che esiste veramente

Se ti potessi dire
Quante volte ho pianto per capire
Quante volte sono stato sul punto di lasciarmi andare
All’inferno della mente
Quell’inferno che esiste veramente

Se potessi raccontarti per davvero
Le abitudini di cui non vado fiero
Le malinconie, le nostalgie, perfino dei rimpianti
Per le cose che se avessi adesso ancora qui davanti
Le rifarei esattamente così
Stessi errori stesse passioni
E le stesse delusioni
Sì sì

Se ti potessi dire
Quante volte ho voluto rischiare
Da una parte l’equilibrio mentale
E dall’altra volare
Nell’inferno della mente
Quell’inferno che esiste veramente

Se potessi raccontarti per davvero
Le abitudini di cui non vado fiero
Le malinconie le nostalgie perfino dei rimpianti
Per le cose che se avessi adesso ancora qui davanti
Le rifarei esattamente così

Stessi errori stesse passioni
E le stesse, stesse, stesse delusioni

Vivere per amare
Vivere per sognare
Vivere per rischiare

E vivere per diventare

Vivere per adesso
Vivere lo stesso
Vivere per errore
Vivere con passione
Vivere solamente
Vivere continuamente
Vivere senza ricordo e senza rimpianto

Senza rimpianto
Senza rimpianto
Senza rimpianto