Junior Cally ha convinto Vasco Rossi. La scelta del rapper romano di portare sul palco la sua "Vado al massimo" è stata azzeccata, come ha fatto sapere il rocker di Zocca: "Complimenti a Junior Cally che ha rifatto Vado al Massimo molto bene. È stato un bellissimo omaggio" ha detto Vasco Rossi – per quanto viene a sapere Fanpage.it da persone vicine al cantante – che con questa canzone calcò il palco dell'Ariston in una delle sue mitologiche apparizioni. Junior Cally ha scelto di portare questa versione assieme ai Viito per rendere omaggio a uno dei cantanti che nel tempo lo ha ispirato.

Vasco Rossi ha approvato il testo

A Fanpage.it proprio i Viito avevano dichiarato di aver timore reverenziale alla sola idea che Vasco potesse essere davanti alla tv a vedere quella esibizione. L'emozione, evidentemente, un po' li ha colpiti, portandoli ad attaccare male il brano: normale l'emozione della band pop, che ha introdotto il rap di Cally. Vasco, ovviamente, sapeva già quali sarebbero stati i temi toccati dal rapper di "No, grazie", perché ha dovuto approvare il testo. "Mi è piaciuto molto, dice cose condivisibili" ha detto Vasco, approvando quindi tutta la linea di un brano che dice: "Questi che fanno discorsi non hanno mai niente da dire, in mezzo a questi pesci grossi preferisco le sardine".

Vasco Rossi sulla canzone criticata di Cally

In queste settimane il rapper è diventato un vero e proprio caso nazionale, per colpa di parte del testo – e relativo video – di "Strega", canzone pubblicata su Youtube in cui si minaccia e mette in scena un femminicidio. Anche su questo punto Vasco ha una posizione netta. Per quanto riguarda questo brano, infatti, il cantante dice che non esiste censura nelle canzoni, le canzoni denunciano la realtà che c'è. Una posizione che non poteva che trovare il favore di Vasco, che di scandali ne conosce tanti e che di canzoni provocatorie e controverse ha pieno il repertorio.