18 Febbraio 2021
09:30

Un talent per trovare i nuovi BTS segna l’accordo tra Universal e Big Hit Enterteinment

È stato firmato uno storico accordo tra la Big Hit Enterteinment, etichetta che ha nel proprio roster i BTS e la Geffen, label storica della musica americana e di proprietà della Universal Music Group. Le aziende hanno firmato un accordo che prevede tra le altre cose sia la ricerca con un talent di una nuova band K-Pop.
A cura di Redazione Music
BTS (Photo by Kevin Winter/Getty Images for dcp)
BTS (Photo by Kevin Winter/Getty Images for dcp)

È stato firmato uno storico accordo tra la Big Hit Enterteinment, etichetta che ha nel proprio roster i BTS e la Geffen, label storica della musica americana e di proprietà della Universal Music Group. Le aziende hanno firmato un accordo che prevede tra le altre cose sia la ricerca, tramite selezione globale, di una nuova band K-Pop da formare ex novo, sia la possibilità di artisti Universal di sfruttare le skill dell'azienda coreana per quanto riguarda il rapporto tra artisti e fan, cosa che è servita a costruire una fanbase mondiale proprio alla band composta da RM, Jin, Suga, J-Hope, Jimin, V e Jungkook.

Alla ricerca dei nuovi BTS

Una delle operazioni che saranno portate avanti dalle aziende, quindi, è quella di creare una nuova band K-Pop, quello che, insomma, in passato è avvenuto con band come i One Direction formatisi durante X Factor Uk. Un debutto che dovrebbe avvenire direttamente negli Stati Uniti, mercato che ormai si è aperto anche a generi provenienti dall'estero come la latin music e il K-Pop, appunto. Il progetto sarà pubblicato – si legge nella nota congiunta – da una nuova etichetta, la JV, creata dalla Big Hit, appunto e dalla Geffen, storica etichetta statunitense che ha firmato artisti come Nirvana, i Guns N'Roses, Elton John, Avicii, Olivia Rodrigo e anche Il Volo.

Come nascerà la nuova band K-Pop globale

L'idea è quella di selezionare i membri della band attraverso un programma globale di audizioni che dovrebbe permettere alla selezione vera e propria di partire nel 2022: "Il debutto globale funzionerà sulla base del sistema K-pop: una produzione completa che combina musica, performance, moda, video musicali e comunicazioni con i fan." si legge ancora nella nota, che spiega anche come la Big Hit userà la propria piattaforma Weverse per "per accompagnare la scoperta, la formazione e lo sviluppo di nuovi artisti, i processi di produzione dei contenuti dei fan e la gestione delle comunicazioni dei fan". Piattaforma che verrà usata anche per curare un nuovo metodo promo anche per artisti Universal.

Il fenomeno K-Pop nel mondo

Sempre nella nota, infatti, si legge che "Gli artisti UMG esploreranno comunicazioni avanzate "dirette ai fan" attraverso Weverse di Big Hit, una piattaforma dinamica e comunitaria che consente ai fedeli fan dei vari artisti di partecipare, condividere e interagire, vedere e ascoltare nuovi contenuti e acquistare nuovi prodotti". Un metodo, insomma, che ha aiutato tutto il fenomeno K-Pop a farsi globale e diventare un vero e proprio caso internazionale.

Mara Maionchi spopola anche su TikTok, alla ricerca di nuovi talenti con #MaraReacts
Mara Maionchi spopola anche su TikTok, alla ricerca di nuovi talenti con #MaraReacts
Morto Michael Fonfara, era tastierista storico di Lou Reed e della band che ispirò i Blues Brothers
Morto Michael Fonfara, era tastierista storico di Lou Reed e della band che ispirò i Blues Brothers
Sanremo 2021, la Rai assicura: "Daremo priorità alla sicurezza"
Sanremo 2021, la Rai assicura: "Daremo priorità alla sicurezza"
Gaetano Curreri ha superato l'infarto, gli Stadio informano i fan sulle condizioni di salute
Gaetano Curreri ha superato l'infarto, gli Stadio informano i fan sulle condizioni di salute
Il malore durante un concerto e il ricovero in terapia intensiva
Il malore durante un concerto e il ricovero in terapia intensiva
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni