23 Luglio 2013
11:36

Il volto di Amy Winehouse con pillole legali, l’arte del suo lato distruttivo

Tra i ricordi a due anni dalla morte della cantante un gruppo di artisti ha deciso di ricordarla con un ritratto fatto di pillole che “rappresentano il lato problematico e distruttivo di Amy”
Foto Splash
Foto Splash

Sono passati esattamente due anni dalla morte di Amy Winehouse e i ricordi nei suoi confronti si sprecano. Un gruppo di artisti britannici ha voluto farlo creando un'opera d'arte partendo da uno dei problemi principali che ha afflitto la cantante in vita, ovvero l'abuso di droghe. Il gruppo si chiama Miss Bugs e l'opera è un ritratto del volto dell'artista fatto con centinaia di farmaci colorati legali. La Winehouse fu uccisa da un'intossicazione da alcol, ma da tempo lottava con problemi di dipendenza dalle droghe.

Foto Splash
Foto Splash

"Avremmo voluto farlo – dice il gruppo – più o meno quando morì, ma sentivamo che non era giusto farlo in quel momento. Guardavamo com'era a volte ritratta (in maniera giusta o sbagliata) confrontandolo alle cose belle e contrastanti che aveva fatto. Le pillole rappresentano il lato problematico e distruttivo di Amy". Comunque, continua il gruppo, "queste sono cose piccole. È la sua bellezza complessiva, il colore e la complessità che ricordiamo e che abbiamo cercato di mostrare nel disegno in resina".

Amy Winehouse in mostra: dischi, vestiti e foto esposti a Londra
Amy Winehouse in mostra: dischi, vestiti e foto esposti a Londra
La mostra dei ricordi di Amy Winehouse a Londra
La mostra dei ricordi di Amy Winehouse a Londra
10.185 di Spettacolo Fanpage
Scoperto un inedito di Amy Winehouse, lo rivela il padre
Scoperto un inedito di Amy Winehouse, lo rivela il padre
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni