In un'intervista al Fatto Quotidiano il rapper Sabri Jemel in arte Karkadan ha contestato tutto il fenomeno Young Signorino che, a detta sua, sarebbe stato completamente costruito ad arte e che adesso, però, dopo l'arrivo della moglie (e la sua esclusione dal progetto) ha deciso di denunciare: "Da quando nella sua vita è arrivata questa donna di 34 anni non è stato più possibile interfacciarsi con lui, è cambiato totalmente, e alla fine si è eclissato da noi. Tutto il team la considera una grande delusione" ha dichiarato al giornale, dicendosi deluso dal rapper di cesena con cui ha creato tormentoni come "Dolce droga" e soprattutto "Mmh ha ha ha", canzone che ha dato il via a questo bailamme attorno alla figura di Signorino.

Il fenomeno Signorino finto

Per quello che si dichiara "un buon consigliere, un ottimo amico, un direttore artistico e anche dj", infatti, l'arrivo della donna che ha conquistato il cuore di Signorino ha creato una frattura insanabile con il suo vecchio team, manipolando il rapper per fare soldi. Un'accusa pesante a cui lo stesso Signorino ha voluto rispondere in una serie di Instagram Stories in cui ha risposto accusa per accusa. Per Karkadan tutta la storia di vita dell'ex amico è una finzione: "Nessuno gli ha mai detto cosa dire. Ha inventato tutto lui, così come la cosa del coma, della clinica psichiatrica, di Satana”, si difende Sabri. “Ma questo è intrattenimento puro. Lui ha mentito sulla sua vita, ma se lui mentiva io dovevo romanzarla al meglio. Non potevo smentire un mio artista e dire ‘no, non è così’" dice Jemel di Paolo Caputo (vero nome di YS).

Il matrimonio di Young Signorino e l'aiuto della moglie

"Ecco i soldi soldi miei e di mia moglie da quando mi ha allontanato dalla droga e dai malfattori" dice Signorino – che pochi giorni fa si è sposato con un matrimonio a sorpresa – in un video in cui mostra decine di banconote da 50 euro "e poi ho i referti della clinica dove sono stato in psichiatria, quindi non è una cazzata. Ho tutti i fogli e non sono pazzo". In polemica con Jemel, il rapper spiega che adesso, senza team, può godersi tutti i soldi soprattutto perché allontanatosi dalla droga non è morto ("Che bello senza team che i soldi delle date me li tengo tutti io e se non c'era mia moglie ero morto. Io faccio silenzio, faccio rumore solo con la musica, questa gente invece di fare silenzio fa i soldi. Sono stato tre anni in strada e non ho avuto bisogno di nessuno che mi parasse il culo e se adesso non sto più in strada è perché ho una famiglia e delle cose da fare").

Il prossimo tour di Young Signorino

Karkadan aveva anche spiegato che a Signorino non era rimasto più molto ("Da quando è solo senza di noi l’unica data che ha annunciato è stata quella dei Magazzini Generali a Milano, ma hanno fatto solo 20 biglietti in prevendita e quindi è saltata") cosa smentita dal rapper che anzi ha annunciato un tour in arrivo: da mesi Signorino, infatti, è seguito da DNA Concerti, una delle agenzie più note del panorama italiano (tra gli italiani segue Calcutta e il fondatore è tra gli organizzatori del Siren festival di Vasto). Nei giorni scorsi, inoltre, Signorino aveva avuto un endorsement importante come quello di Dua Lipa che si era detta entusiasta di "Mmh ha ha ha". Quello che succederà lo scopriremo tra qualche giorno, sempre se anche questo non faccia parte del progetto Signorino.