Martina Attili ha raggiunto la popolarità grazie alla sua partecipazione all'edizione 2018 di X Factor, quando si fece notare per l'inedito "Cherofobia", canzone che diventò virale e che ad oggi conta oltre 35 milioni di visualizzazioni su Youtube, sommando quelle del videoclip ufficiale e quello delle audizioni della trasmissione. Il brano e le sue capacità le permisero di andare quasi fino in fondo, fermandosi solo in semifinale, ma riuscendo a proseguire la sua carriera, anche se non con quei risultati. È abbastanza normale che dopo l'esplosione di popolarità dovuta alla presenza in un talent ci sia una sorta di rimbalzo, un calo fisiologico. Un momento in cui si deve tornare a lavorare dietro le quinte per far fruttare quella visibilità.

Martina Attili dopo X Factor

C'è chi ci riesce di più (pochi) e chi fatica un po' di più. Attili nel frattempo ha pubblicato un Ep e alcuni singoli, compresa una collaborazione con Mr.Rain, a cui si aggiunge una forte presenza sui social, con un profilo su TikTok da oltre 200 mila follower, che si aggiungono agli oltre 250 mila su Instagram. Sono numeri, certo, parziali ma comunque restano una fanbase a cui rivolgersi. Nei giorni scorsi – come ha evidenziato il sito Webboh – la cantante ha voluto rispondere a un commento in cui le si diceva che ci si era dimenticati di lei. Un commento che era solo la punta dell'iceberg, come ha spiegato la stessa cantante che ha usato quello, però, per dare una risposta generale e lo ha fatto con un freestyle la cui prima strofa recita così: "Ho firmato un contratto di morte Ho venduto la mia anima e l’arte Ma l’arte qua non c’entra per niente Sei solo un numero per tutta questa gente Io tra cinquantamila persone Inizio con zero finisco per nove Pensate che qualcuno qui sappia il mio nome Mi chiamano con il titolo della mia canzone".

Come nasce il freestyle

Una risposta amara ("Ho perso chili su chili perché l’immagine conta, devo attizzare la gente è questo quello che importa" canta ancora Attili) per lei che successivamente ha voluto ringraziare i fan e spiegare come è nato quel testo: "Quello era uno dei tanti commenti, ma questa volta mi ha scatenato qualcosa di diverso perché non è giusto che noi personaggi pubblici oltre ad avere i nostri problemi dobbiamo sorbirci anche quelli degli altri. Mi sono svegliata alle 5.30 del mattino, ho letto e ho scritto queste cose, poi le ho messe in musica. Ovviamente erano tante parole, quindi ne è uscito una specie di freestyle: io non rappo quindi pensavo che mi avrebbero criticato tutti, invece siete stati molto di supporto".

Il testo del freestyle di Martina Attili

Ho firmato un contratto di morte
Ho venduto la mia anima e l’arte
Ma l’arte qua non c’entra per niente
Sei solo un numero per tutta questa gente
Io tra cinquantamila persone
Inizio con zero finisco per nove
Pensate che qualcuno qui sappia il mio nome
Mi chiamano con il titolo della mia canzone

E che schifo se ci penso
A quanto tempo ho perso
A come ciò che valgo che non voglio essere altro
Che la gente qui si prende quello che gli viene dato
Vuole la verità non un brano mascherato
Io avevo un pianoforte e tutto questo mi è bastato
Ho ancora da imparare ma qualcosa l’ho insegnato
Il segreto del successo è mantenere i segreti

È un sogno non lo dire se vuoi che si avveri
Ho perso chili su chili perché l’immagine conta
Devo attizzare la gente
È questo quello che importa
Se non sei di tendenza, pazienza hai finito
Ma dammi ancora una chance, sai cosa ho capito?
Che se vuoi dire per tutta la vita “Sì, signore”
Allora è giusto che tu vada a cercarti un produttore

Io che nella musica ci trovavo riparo
Scrivevo con l’ago della flebo incastrato nella mano

@martinaattili

Vi voglio bene❤️

♬ suono originale – Martina Attili