"Tu vuoi un beat di Charlie ma non lo sai usare" è lo skit che da alcuni anni introduce un brano a cui ha lavorato Charlie Charles, storico produttore di Sfera Ebbasta, ma che adesso collabora con gli artisti più importanti della scena. Una delle sue ultime produzioni è contenuta nel nuovo album degli Fsk "Padre Figlio e Spirito Santo", sulla traccia di "Soldi sulla carta", dove compare anche il suo collega Sfera. Ma questo skit nasce un po' di anni fa, quando Charlie Charles produsse "Lingerie", singolo contenuto nell'album "Orange County Califorina" di Tedua.

Dove nasce l'espressione

Era il 24 ottobre 2016 quando Rocco Hunt pubblicava il video di "Mario Merola Freestyle", un brano composto tra gli studi di Radio Deejay e la sua nuova casa a Milano. Nel brano, il rapper attaccava la nuova scena, accusandola di esprimere messaggi pro-droga, cavalcando l'onda dell'abuso dei farmaci: "Drogarvi con la merda che vi vendono in farmacia, non vi farà più grandi. Siete cazzoni, ma quale supremazia". L'accusa era arrivata alle orecchie di tutti gli artisti della nuova generazione, e solo due diedero una risposta pubblica al rapper. Da una parte Charlie Charles accusò il cantante campano di essere un "fagiano", una termine che rimase in tendenza per alcuni giorni, e di aver pubblicato il freestyle solo perché il producer aveva rifiutato di collaborare con lui, dall'altro lato Tedua aveva ammesso che Rocco Hunt fosse un buon "Mc", ma che avrebbe dovuto farsi promozione in altro modo. Durante la prima collaborazione post-freestyle tra Tedua e Charles in "Lingerie", il rapper genovese esordisce con il verso: "Quando parli a Tedua devi moderarti, tu vuoi un beat di Charlie ma non lo sai usare".

Un fenomeno sociale

Da lì in poi, il verso è stato riproposto sempre da più artisti, una citazione diventata storica, a tal punto da indirizzare il produttore ad utilizzarlo come skit sulle proprie produzioni. Dopo "Lingerie" infatti ritroviamo lo stesso verso in "Dexter" di Sfera Ebbasta, con la co-produzione di Sick Luke. Con la stessa coppia al beat, il verso viene citato in due featuring di Sfera, diventati poi dei clamorosi successi musicali: da una parte il singolo estivo di Luchè "Stamm' fort" contenuto nell'album "Potere: il giorno dopo", mentre più recente è la collaborazione tra Sfera e Shiva che ha dato alla luce il brano "Soldi in nero".