Tornano i Rage Aganist the Machine. Le voci di una reunion circolavano da tempo. Lo anticipa un canale Instagram non ufficiale e ne scrive anche Forbes Usa. La band tornerà insieme per una serie di concerti nel dicembre 2020 che culmineranno nella partecipazione al Coachella 2020, a Indio.

Chi sono i Rage Against the Machine

Spesso abbreviati come Rage o R.A.T.M., i Rage Against the Machine sono uno dei migliori gruppi musicali crossover del mondo. Zack de la Rocha e Tom Morello, rispettivamente voce e chitarra, Tim Commerford e Brad Wilk, basso e batteria, sono considerati i principali ispiratori del movimento nu metal. Orientati politicamente a sinistra, le canzoni dei Rage sono un vero e proprio manifesto contro il capitalismo e la globalizzazione e in favore dell'inclusione e dell'uguaglianza sociale, culturale, etnica e sessuale. La band si scioglie nel 2000 in concomitanza della scelta di Zack de la Rocha di provare la carriera solista. Il resto del gruppo confluirà nel progetto Audioslave con Chris Cornell dei Soundgarden. Nel 2007, i Rage tornano insieme dal vivo per il Coachella.

Le canzoni dei Rage Against the Machine

Sedici milioni di dischi venduti in tutto il mondo, sette album, quattro in studio e tantissime canzoni seminali per un genere e un movimento. "Rage Against the Machine", primo disco uscito nel 1992, contiene i singoli "Killing in the Name", "Freedom" e "Wake Up", brano contenuto anche nella soundtrack di "Matrix". Erano anni in cui la protesta contro la globalizzazione sfociava in proteste e violenze in tutto il mondo. La loro musica accompagnava spesso le manifestazioni "No Global". I loro live erano una esplosione di energia collettiva. I riff ridondanti di Morello, il dinamismo e il carisma di Zack de la Rocha travolgevano la folla. Una vera e propria "rabbia contro la macchina", contro il sistema e contro il capitalismo.