Tiziano Ferro per Save the Children (ph Nicolas tarantino)
in foto: Tiziano Ferro per Save the Children (ph Nicolas tarantino)

Tiziano Ferro è testimonial di Save The Children da quasi due anni, ormai e questa volta il suo sostegno lo ha esplicitato mettendoci la faccia. La Onlus, infatti, ha pubblicato un video in cui il cantante di Latina è protagonista di un appello a donare per la campagna "Fino all’ultimo bambino", focalizzandosi sulle monetine che spesso dimentichiamo o abbandoniamo nei posti più disparati, quelle che troviamo nei jeans, tra i sedili dell’auto, in lavatrice. Pochi centesimi, dice il cantante, che per noi non sono nulla e che invece possono essere fondamentali nella vita di molti bambini: basta poco, insomma, per migliorare la vita di molti.

L'appello di Ferro

"Quelle monetine che dimentichiamo nella tasca dei jeans, nei cassetti, nei vecchi portafogli; che ritroviamo dopo mesi nel fondo di una borsa, che girano facendo tin tin nella lavatrice, che se ne stanno per terra, all’ombra dei marciapiedi – racconta nel video Tiziano Ferro -. Quelle monetine che spuntano sotto i sedili delle auto, che appoggiamo sul tavolino all’ingresso di casa e poi lasciamo lì, indisturbate, per giorni. Quei 2 euro dimenticati possono fare qualcosa di indimenticabile: possono salvare la vita di un bambino". Il cantante, quindi, invita i fan a sostenere la campagna donando 2 euro con un SMS al numero 45544.

Bambini morti prima dei 5 anni

Nel rendere noto il video, Save the Children dà anche qualche numero sul fenomeno, ricordando il rapporto "Una fame da morire" in cui si evince come circa 6 milioni di bambini muoiano prima di aver compito i 5 anni per cause facilmente curabili e prevenibili, con quasi metà delle morto che avviene per malnutrizione: "In questo momento, inoltre, 52 milioni di minori sotto i 5 anni stanno soffrendo la carenza improvvisa di cibo e nutrienti, mentre ben 155 milioni sono malnutriti cronici e rischiano che le gravi conseguenze sul loro sviluppo fisico e cognitivo si ripercuotano sull’intero ciclo di vita". I fondi raccolti quest’anno in Italia durante la campagna andranno a sostenere i progetti di Save the Children in Egitto, Etiopia, India, Malawi, Mozambico, Nepal e Somalia.