Lo scorso anno Jovanotti aveva deciso di farsi un regalo molto importante e affidare il proprio album nelle mani di quello che aveva sempre dichiarato come un mito fino ad allora inarrivabile, ovvero Rick Rubin, uno dei produttori storici dell'hip hop mondiale e affidandogli il suo ultimo lavoro "Oh, Vita!". Un mood, quello degli artisti italiani più popolari che cercano una mano nota e fuori dai giochi nazionali che si ripete a distanza di pochi mesi visto che proprio oggi Tiziano Ferro ha sciolto il riserbo sulla prima collaborazione per il suo nuovo album che uscirà nel 2019 e dovrà seguire il fortunato "Il mestiere della vita", album del 2016 che ha raccolto 5 dischi di platino grazie alle oltre 250 mila copie vendute.

Il cantante di Latina, infatti, ha annunciato che al suo prossimo album collaborerà Timbaland, ovvero uno dei maggiori autori e produttori contemporanei. Ferro lo ha annunciato con una foto che li ritrae assieme, ma senza dare troppe informazioni sul ruolo dell'americano che negli ultimi anni ha lavorato al fianco di artisti come Justin Timberlake, Madonna, Rihanna, Beyoncè e Jay Z. Non si sa, quindi, se Timbaland produrrà tutto l'album – dando un giro di riposo a Michele Canova, produttore di tutti gli album del cantante – o collaborerà ad alcune tracce: "La vita è molto più generosa di quello che avresti voluto. Timbaland è il mio idolo da sempre, da SEMPRE. E’un onore lavorare insieme per il prossimo disco" ha scritto il cantante sui suoi social.

Non ci sono molte informazioni, quindi, sul nuovo album, se non l'anno di uscita e il fatto che Ferro non terrà alcuna attività live in questo 2017. Intanto, però, Ferro ha messo a segno un primo colpo importante, dal momento che Timbaland è uno dei produttori che ha cambiato le regole del pop e dell'hip hop mondiale e sarà curioso capire verso quali suoni trainerà quello che ad oggi è uno dei maggiori esponenti della musica italiana nel Paese e nel mondo.