Un anno fa Thomas Bocchimpani arrivava alle fasi finali di Amici, il talent di Maria De Filippi vinto da Andreas e da allora il cantante ha pubblicato un Ep e un album, che ha esordito in testa alla classifica degli album più venduti della settimana in cui è stato pubblicato, fino a una Special Edition, "Thomas 18 edition" che esce oggi, venerdì 4 maggio, a pochi giorni dal compimento dei suoi 18 anni (13 aprile). Alle canzoni del primo album si aggiungono cinque inediti che continuano a parlare di amore e che variano un po' nei colori sonori, con pezzi più black, altri con influenze più hip hop che il cantante porterà in giro con una serie di in store.

Ciao Thomas, come va? Come hai festeggiato questi 18 anni?

Diciamo che è stato un compleanno piuttosto insolito, mi sono dedicato al rapporto col pubblico, ci sono state tantissime sorprese, ho passato una giornata in Warner con i discografici che mi hanno organizzato una piccola festa a sorpresa. Poi, durante la giornata ci sono state anche tante sorprese, come l'annuncio dell'uscita della Special Edition di "Thomas" e abbiamo messo a disposizione un numero di telefono con cui il mio pubblico poteva chiamarmi e la cosa sorprendente è che per tutto il pomeriggio hanno continuato a chiamare, mandare messaggi su Whatsapp, surriscaldando il cellulare più volte. Loro sono sempre molto attivi e affettuosi nei miei confronti ma non mi aspettavo una risposta del genere.

Discograficamente l’hai festeggiato con questa nuova versione che ha cinque inediti. Quando li hai scritti?

Sono brani a cui ho cominciato a lavorare durante il tour di marzo ed è stata un'esperienza bellissima. Nei weekend mi esibivo e durante la settimana tornavo a Milano, inizialmente avevo pronti otto brani, poi ne abbiamo scelti cinque, quelli che reputavamo i più idonei su cui lavorare, abbiamo perfezionato e provinato varie tipologie di suoni e testi per trovare poi la forma finale e coerente col mio modo di esprimermi e devo dire che sono soddisfatto del risultato.

Mi parli un po’ di queste nuove canzoni? Diverse tra loro a livello di sound ma che sono uniti dal tema dell’amore…

Per quanto riguarda il suono, alcuni brani confermano un'evoluzione rispetto a quello che avevo presentato prima, altri, invece, lo ripresentano e altri ne hanno altri ancora. Penso a "Giovani diamanti" che fonde mondo acustico ed elettronica, oppure "Rallenty" che usa una batteria trap che avevo già preso come sfumatura in altri brani, ma in questo è più presente ed è bello che si uniscano una canzone scritta in maniera più cantautorale con una base hip hop.

Ascoltando i tuoi inediti e i tuoi pezzi in generale mi incuriosisce sempre il racconto che fai, da 18enne, dell’amore: qual è la percezione dell'effetto che questo messaggio ha sul tuo pubblico?

Voglio fare una premessa, ovvero che la cosa bella della musica è che ti porta oltre la realtà e ciò che appartiene alla tua vita quotidiana, credo sia questa la sua magia e quindi nei testi mi piace anche vivere storie che non per forza mi appartengono. L'amore, in generale, è un cosa meravigliosa in grado di unire le persone, mentre per quanto riguarda il personale ho avuto qualche storia, ma adesso sono molto focalizzato sui miei obiettivi, sulla musica, e non sono alla ricerca di una compagna…

Giuro che non era una domanda di gossip…

Sì, sì era proprio per dirti del racconto di questo percorso, ovvero che l'amore si manifesta in diverse forme ed è bello mandare messaggi d'amore. C'è un amore anche tra me e il mio pubblico, forte e speciale ed è bello condividere.

È il terzo prodotto discografico in pochi mesi, ora immagino ti fermerai e penserai ai live, no?

Adesso ci stiamo focalizzando sugli in store, con tappe in tutta Italia e poi a giugno ci sono altri eventi come l'apertura ai "Why Don't We", e sono emozionatissimo, visto che mi ispiro a quel tipo di musica. Poi ho registrato una sigla per una serie animata della Dreamworks, assieme a Mal, con cui mi sono trovato molto bene.

Diciott’anni sono pochi, soprattutto nella gestione di un percorso come il tuo. Come stai gestendo quello che ti è successo in questi giorni, quali sono le persone a cui ti appoggi?

Devo dire che la cosa per cui sono fortunato è l'ambiente che mi circonda, affetti che mi sostengono sempre, in qualsiasi circostanza talvolta anche più grandi di me, perché sono giovane e ci sono persone che mi vogliono bene e di cui mi fidano che mi aiutano a prendere decisioni impegnative. Mi sono sempre vicine, questi sono traguardi di famiglia, anche perché mi hanno accompagnato in questo percorso.

Tutte le tappe degli in store:

  • 04.05 Bassano del Grappa (VI) –Il Grifone Shopping Center h. 17.30
  • 05.05 Milano Mondadori Megastore Duomo ore 15.00
  • 06.05 Roma Mondadori Tuscolana h. 17.00
  • 07.05 Cagliari Feltrinelli Point  Via Paoli h. 16:00
  • 08.05 Alghero Mondadori  h. 16:30
  • 09.05 Genova Feltrinelli ore 15:00 – Torino Feltrinelli Piazza CLN ore 18:30
  • 10.05 Porto Sant’Elpidio (FM) cc Auchan ore 18:00
  • 11.05 Bari Feltrinelli cc Santa Caterina ore 15:00 – Foggia – cc Grandapulia h. 18:00
  • 12.05 Benevento Mondadori Via Mellusi h. 14.30 – Pontecagnano (SA) cc Maximall h. 18.00
  • 13.05 Afragola (NA) cc Le Porte di Napoli h. 17.30
  • 15.05 Como Frigerio Dischi ore 15:00
  • 19.05 Padova Mondadori ore 14:30 – Conegliano (TV) cc Conè h. 18:00
  • 20.05 Ascoli Piceno cc Al Battente ore 17:30
  • 22.05 Bologna Mondadori ore 15.00 – Forlì cc Puntadiferro ore 18:00
  • 24.05 Viterbo Mondadori ore 15.00 – Grosseto cc Maremà ore 18:00
  • 25.05 Firenze Galleria del Disco ore 15:00 – Livorno Area Commerciale Porta a Mare ore 18:00
  • 26.05 Palermo cc La Torre ore 17:30
  • 27.05 Gravina di Catania (CT) cc Katanè ore 17:30
  • 30.05 Villesse (GO) – Mediaworld c/o cc Tiare Shopping ore 17:30
  • 31.05 Orio al Serio (BG) Oriocenter ore 17:30

[EDIT: in una versione precedente dell'articolo era scritto che il vincitore dello scorso anno era Riki, mentre ad aggiudicarsi l'edizione è stato Andreas Muller. ce ne scusiamo con i lettori e con gli interessati]