In pochi giorni dall'uscita dal carcere Tekashi 6ix9ine ha pubblicato un singolo, girato un video, cambiato più volte location segreta, fatto polemica con due delle maggiori popstar americane e con Billboard, che cure le classifiche americane di singoli e album. Non si può dire che il rapper americano non si sia dato da fare in questi giorni. Uscito dal carcere prima a causa del Covid-19, Tekashi, che soffre d'asma deve scontare ai domiciliari gli ultimi quattro mesi della condanna ottenuta a causa del suo coinvolgimento in attività criminali intraprese mentre era affiliato a una gang.

Le accuse di Tekashi

In alcuni post su Instagram, il rapper ha accusato Grande e Bieber (ma soprattutto Grande, taggata) di aver comprato il primo posto nella classifica dei singoli più ascoltati della settimana. La sua nuova "GOOBA", infatti, è al terzo posto, dietro "Stuck with U" – canzone il cui ricavato andrà alla 1st Responders Children’s Foundation, volta a sostenere le famiglie di medici, paramedici, polizia e pompieri che per primi hanno fronteggiato l’emergenza Covid-19 – e alla canzone di Doja Cat e Nicki Minaj, prima la settimana scorsa. "Voglio che lo sappiate, potete acquistare il n.1 su Billboard. Siete stati sorpresi a imbrogliare e tutto il mondo lo deve sapere" ha accusato Tekashi, secondo il quale sarebbero stati acquistati 30 mila stream con sei carte di credito differenti, violando le regole. Accusa fatte senza mai citare la canzone o i cantanti tranne quando il rapper ha taggato Ariaa Grande per dirle che lui "parla per milioni di ragazzi che non sono fortunati quanto lei" accusandola di non avere idea di cosa voglia dire avere una vita difficile: "Hai talento e sei bellissima, ma non capirai mai il mio dolore".

Don’t worry we going #1 next time 💳 @billboard

A post shared by IM BACK AND THEY MAD (@6ix9ine) on

La risposta di Ariana Grande al rapper

Ariana Grande è intervenuta pubblicamente per ringraziare i fan che hanno permesso a lei e Bieber di arrivare in cima alla classifica, spiegando che dei numeri a lei non è mai fregato nulla e che per i primi cinque anni di carriera non era mai arrivata in prima posizione. Il punto, sottolinea la cantante è che i loro fan hanno acquistato il singolo: "I miei fan hanno acquistato la canzone. I fan di Justin hanno acquistato la canzone (mai più delle quattro copie ciascuno, come dicono le regole) (…). Le vendite contano più degli stream, non puoi screditare questa cosa come hai fatto (…) prenditi un momento per essere, ringrazia di essere a questo punto, che la gente ti ascolta, è una posizione importante in cui trovarsi".

Justin Bieber e Billboard

Anche Justin Bieber è intervenuto per spiegare alcune cose: che i 60 mila stream improvvisi sono dovuti al fatto che li hanno tenuti nascosti fino alla fine per questione di strategia, ad esempio, e che le views dei video di Tekashi prese in considerazioni sono minori perché si parla solo di quelle americane. Anche Billboard è intervenuta per mettere la parola fine e rispondere ad ogni accusa con una spiegazione esaustiva: dal conteggio degli stream a quelli Youtube, passando per l'impennata di 60 mila stream nelle ultime 24 ore disponibili e le sei carte di credito. Ma la partita non finirà qua, Tekashi a promesso di finire primo la settimana prossima.