video suggerito
video suggerito

Tananai racconta la gaffe con Gigi D’Alessio sul napoletano di Mon Amour: “Ma è spagnolo!”

Ospite di Gigi D’Alessio, Tananai ha cantato Mon Amour e Tango e ha raccontato una gaffe avvenuta qualche settimana fa, facendo ridere tutta Piazza del Plebiscito.
A cura di Redazione Music
593 CONDIVISIONI
Gigi D'Alessio e Tananai (ph Angelo Orefice)
Gigi D'Alessio e Tananai (ph Angelo Orefice)

Gigi D'Alessio ha chiuso le prime due serate di concerti a Piazza del Plebiscito di Napoli, quelle che, unite e montate, saranno trasmesse su Rai 1 il prossimo 1 giugno. Il cantautore napoletano ha riempito la piazza partenopea di pubblico e di ospiti. Durante le due serate, infatti, sono stati spalmati tutti gli artisti che vedremo anche in televisione, artisti amici e fan del cantante che, da non napoletani, hanno spesso giocato con la loro anima partenopea e con la lingua. Lo hanno fatto un po' tutti, da Elodie a Max Pezzali, passando anche per Tananai, il cantante che, sabato sera ha portato sul palco di Piazza del Plebiscito la sua versione in napoletano di Tango. Versione per cui, nelle scorse settimane, aveva lanciato un contest sui social con una buona risposta.

Ospite della seconda serata, quindi, Tananai ha prima cantato Mon Amour con D'Alessio e poi ha cantato la sua Tango per il pubblico presente in piazza. D'Alessio gli ha chiesto di avvicinarsi al pianoforte e mentre si preparavano è stato lo stesso Tananai a voler svelare una gaffe che lo aveva visto coinvolto proprio su Mon Amour, ma nel concerto che qualche settimana fa aveva tenuto lui stesso a Napoli: "A proposito di questo discorso del napoletano: quando sei venuto al Palapartenope, dovete sapere che quando ero al Palapartenope abbiamo fatto Mon Amour, quando Gigi è venuto a trovarmi al mio concerto e io ero talmente emozionato di trovarmi davanti a Gigi che mi ero dimenticato tutte le parole e quindi per  trovare una scusa avevo detto: ‘Sai Gigi, io col napoletano faccio un po' fatica' e lui mi risponde: ‘Oh, ma io canto in spagnolo'". A quel punto D'Alessio ha scherzato: "Voleva farmi fesso".

A quel punto D'Alessio ha cominciato una versione in napoletano, con Tananai che l'ha proseguita in italiano cambiando solo il verso: "Eravamo da me, abbiamo messo i Police, era bello finché ha bussato la police" in "Eravamo da me, abbiamo messo Gigi, era bello finché ha bussato la police". Gli ospiti di D'Alessio sono saliti sul palco senza portare le loro ultime hit, ma hanno giocato al grande karaoke con pezzi storici dei loro repertori. La serata era cominciata con l'arrivo di Elodie, che nelle scorse settimane aveva riportato in auge sui social "Una magica storia d'amore" rifatta anche a Napoli, e che ha voluto cantare solo canzoni di D'Alessio, a parte poi ci sono stati tanti altri ospiti come Max Pezzali, Pio e Amedeo, Giuliano Sangiorgi a sorpresa, Serena Rossi e dopo Enzo Gragnaniello, Ciccio Merolla, Lda e Clementino, che si sono aggiunti a quelli della prima serata che ha visto sul palco, tra gli altri, Alessandro Siani, Nino D'Angelo e il Presidente De Laurentiis con alcuni calciatori del Napoli. I concerti di D'Alessio proseguiranno questa sera e ritorneranno il 2 e 3 giugno.

593 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views