3 Febbraio 2014
10:59

Super Bowl 2014: grazie a Bruno Mars la musica batte lo sport (VIDEO)

A fronte di una partita che non ha dato lo spettacolo sperato ci ha pensato Bruno Mars, coadiuvato dai Red Hot Chili Peppers, a far divertire il pubblico nell’appuntamento televisivo più atteso degli Stati Uniti.
A cura di Francesco Raiola

Quando Bruno Mars fu annunciato come ospite per l'halftime del Super Bowl 2014, la piazza si divise tra entusiasti e gente che storceva il naso: "troppo giovane", "troppo presto", "c'è chi lo merita di più" erano tra le maggiori obiezioni e, onestamente, alzi la mano chi, anche solo per un attimo, non ha pensato ad almeno tre nomi che probabilmente avrebbe visto meglio sul palco del MetLife Stadium di East Rutherford, nel New Jersey, dove, per dovere di cronaca, è bene segnalare come i Seattle Seahawks abbiano asfaltato i Denver Broncos 43 a 8 nel Super Bowl numero XLVIII.

Quando, poi, assieme al giovane cantante sono stati annunciati anche i veterani Red Hot Chili Peppers, per accontentare i palati più vecchi (sic), qualcuno ha pensato a un minimo ripensamento dell'organizzazione, alla quale però sono bastati pochi secondi per capire che il vero spettacolo di ieri sera, a parte qualche spot, sono stati proprio i quasi 14 minuti di esibizioni di Mars, il quale probabilmente ha fatto spallucce ai sospetti di inadeguatezza e, che vi piaccia o no, ha messo su un tiratissimo spettacolo dove ha alternato successi suoi a uno storico della band di Kiedis: "Locked Out of Heaven", "Treasure", "Runaway Baby", "Shout", "Give It Away" assieme ai RHCP, ovviamente e "Just the Way You Are".

Il duetto con i Red Hot Chili Peppers

Il la è stato dato, però, da un gruppo di bambini che ha cantato "Billionaire", prima che Mars si prendesse di prepotenza, con un prolungato assolo di batteria, la scena. A quel punto è entrata, di dorato vestita, la band del cantante che ha dato fiato alle trombe – in ogni senso – e ha portato avanti quindici minuti di spettacolo, tra canto e ballo, perfetto, guidato da un Mars in splendida forma. L'unica interruzione alla perfezione della coreografia, ovviamente, è stato quando sul palco s'è riversata l'energia rock dei RHCP, che hanno sconvolto l'equilibrio e fatto notare la differenza di tenuta del palco e di intrattenimento due generi abbastanza differenti. E così Kiedis e Flea sono arrivati a petto nudo sul palco per dar voce a uno dei maggiori successi della band, ovvero quella "Give It Away" contenuta in "Blood Sugar Sex Magic", il fortunato album del 1991, eseguita duettando con Mars.

Bruno Mars: "Il mio lavoro è far divertire le persone"

Alla fine del duetto, poi, è stata la volta di un video in cui alcuni Marines hanno dedicato quello che sarebbe stato l'ultimo pezzo, ovvero "Just The Way You Are", ai propri cari. In una conferenza stampa precedente all'esibizione, il cantante ha voluto sottolineare come fosse tranquillo e libero dalla tensione: "Non importa dove mi esibisca, è il mio lavoro quello di tirare su le persone – che suoni a una festa di laurea, un matrimonio, un bar mitzvah, ai Grammy, al Super Bowl, devo dare tutto me stesso" per chiudere dicendo: "Spero che la gente balli e si diverta".

E ieri sera la gente, siamo abbastanza sicuri, si è divertita, come potete guardare dal video completo dell'esibizione qua sotto

http://www.youtube.com/watch?v=hM0B4aVMb3s
“Pompei”: la furia del Vesuvio nello spot del Super Bowl 2014 (VIDEO)
“Pompei”: la furia del Vesuvio nello spot del Super Bowl 2014 (VIDEO)
Un Bruno Mars bambino imita Elvis Presley
Un Bruno Mars bambino imita Elvis Presley
Jennifer Lawrence e Bruno Mars tra i migliori Under 30 del 2014
Jennifer Lawrence e Bruno Mars tra i migliori Under 30 del 2014
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni