Grande spavento per tre icone del rap americano, Tekashi 6ix9ine, Nicki Minaj e Kanye West, che sono stati sorpresi da una raffica di spari da arma da fuoco mentre giravano alcune clip del nuovo album di Tekashi in una villa a Beverly Hills. Il tutto è accaduto lo scorso giovedì, quando otto colpi di armi da fuoco sono stati esplosi verso l'abitazione, per fortuna senza provocare alcun ferito ed alcuna conseguenza irreversibile, ma solo un grande spavento. A riportare la notizia alcuni siti di informazione americani, da TMZ a The Blast. I siti riportano che i video delle telecamere di sorveglianza posti all'esterno della villa avrebbero ripreso un'auto appostata all'esterno della villa e degli uomini incappucciati che hanno esploso i colpi.

Stando alle notizie, peraltro ancora non dettagliate, che arrivano dagli Stati Uniti, uno dei colpi esplosi avrebbe rotto il vetro del camerino all'interno del quale si trovava Nicki Minaj, che per fortuna in quel momento non era ancora presente sul set. Nessuno dei tre musicisti ha commentato l'accaduto fino a questo momento.

La villa all'interno della quale si stavano realizzando le clip sarebbe stata presa in affitto proprio da Tekashi, che al momento è tra gli artisti del mondo del rap più apprezzati e popolari, ma anche divisivi. Sembra infatti che tutto l'accaduto sia sostanzialmente riconducibile alle antipatie che il rapper avrebbe attirato verso sé, e questa non è la prima volta in cui Tekashi si sarebbe trovato coinvolto in un attentato simile a questo. Poche settimane fa è stato infatti sequestrato e picchiato. Nonostante nessuna tra le persone presenti sul set sia rimasta ferita, per ovvie ragioni di sicurezza e per la necessitò di comprendere le dinamiche di quanto fosse accaduto, le riprese sono state immediatamente interrotte.