La copertina dell’album
in foto: La copertina dell’album

Skye|Ross, così come viene reso graficamente, è il nuovo progetto di Skye Edwards e Ross Godfrey, rispettivamente voce e chitarra del gruppo inglese dei Morcheeba, che a cavallo tra gli anni Novanta e Duemila riscosse un grande successo di pubblico e critica con le sue sonorità elettroniche e melodiche allo stesso tempo, con una commistione di vari generi musicali tra cui jazz, funk e hip-hop. Il duo, che è a tutti gli effetti il nucleo originario del gruppo ma con la defezione di Paul Godfrey, fratello di Ross, lancerà il nuovo album omonimo il 2 settembre. Il progetto segna un vero e proprio ritorno allo stile e al sound che hanno reso i Morcheeba famosi nel mondo. Dell'album è già disponibile il primo singolo estratto, "Light of gold".

Un progetto ‘a conduzione familiare'

L'album è stato per la maggior parte arrangiato e composto nelle abitazioni dei due e si può parlare a tutti gli effetti di un progetto "a conduzione familiare", visto che gli altri musicisti che figurano nel progetto sono il marito di Skye, Steve, che suona il basso, il loro figlio adolescente alla batteria, la moglie di Ross, Amanda, ai cori e Richard Milner, che ha suonato le tastiere per i Morcheeba negli ultimi cinque anni. Il duo, inoltre, sarà in concerto in Italia, a Terni, il prossimo 17 settembre.

Dai Morcheeba a Skye and Ross

I Morcheeba si formano nel 1995 a Londra, dall'incontro tra i fratelli Ross e Paul Godfrey con la cantante Skye Edwards, per debuttare l'anno seguente, nel 1996 con "Who can you trust?" e proseguire con "Big calm" e "Fragments of freedom" che ottengono immediatamente un successo vastissimo, superando complessivamente i tre milioni di dischi venduti. La band, considerata esponente del trip hop inglese tra i cui capostipiti si possono annoverare, ad esempio, i Massive Attack, raggiunge il successo planetario nel 2000 con il singolo "Rome wasn't built in a day" contenuto proprio nell'album "Fragments of freedom", che esordisce al terzo posto in Italia per poi diventare triplo disco di platino. Nel 2002 esce "Charango", ma nel 2005 Skye però abbandona il gruppo, ritornandoci solo cinque anni più tardi. Dopo il suo ritorno, la band inglese sforna altri due album, "Blood like lemonade" e "Head up high". Nel 2015 Paul abbandona il gruppo e così Skye e Ross decidono di proseguire idealmente l'esperienza dei Morcheeba, dando vita appunto al duo che porta i loro nomi.